Il codice d’abbigliamento della cultura Xhosa

cultura xhosa

Scegliere il proprio abito da sposa, costituisce quasi una procedura rituale per un matrimonio. In Occidente è usuale il classico abito bianco, ma se si cambiasse luogo? Se questo luogo fosse circondato da deserti, safari e spazi mozzafiato come quelli sudafricani? Il mix di culture e religioni del Sud Africa, è stato il trampolino di lancio per la realizzazione di una varietà di abiti tradizionali bellissimi. Continua a leggere “Il codice d’abbigliamento della cultura Xhosa”

LF Magazine parla del nostro Albo dedicato al Maestro Maurizio Nichetti

43 cravatta copiaIronia, sagacia, competenza, grande maestria nella conoscenza della vita… Questo mi è apparso Maurizio Nichetti in occasione dell’intervista dedicata all’uscita della biografia curata da Claudio Miani e Gian Lorenzo Masedu, a lui dedicata. Foto inedite, quasi sbiadite dal tempo, che la memoria, però, custodisce indelebilmente nei cuori, percorsi prestigiosi di una carriera che spazia da quella di mimo, a quella di sceneggiatore, regista, attore, televisione… mi resta quasi arduo dare una definizione a questo nostro artista di pregio, che devo confessare, ha reso la chiacchierata molto dinamica e coinvolgente! Vi ho trovato un uomo di acume non comune! Mi sono proprio divertita!

Continua a leggere “LF Magazine parla del nostro Albo dedicato al Maestro Maurizio Nichetti”

I genitori italiani sono i meno severi d’Europa

genitori4Secondo una ricerca relativa ai metodi educativi nelle diverse nazioni europee, i genitori italiani sono risultati essere i meno severi e i più inclini a dare ai propri figli un grado maggiore di indipendenza sin da piccoli. La ricerca ha messo a confronto i comportamenti di genitori europei con figli al di sotto dei 16 anni d’età. Ma cerchiamo di capire in che modo i genitori italiani sono meno severi dei “colleghi” europei e se questo atteggiamento più indulgente corrisponda poi a una maggiore cura dei figli nei confronti dei propri genitori, soprattutto nella fase più difficile della loro vita, ovvero la vecchiaia. In quest’ultima parte della vita di un genitore, infatti, spesso un figlio deve farsi carico di malattie, problemi, gestioni personali e perfino del lutto, affidandosi a servizi funebri a Roma come Funerali Roma. Continua a leggere “I genitori italiani sono i meno severi d’Europa”

Robert Dawney Jr nel nuovo film Marvel “Black Widow”

Black Widow - OutOutMagazine (3).jpg

Una buona notizia per i fan della Marvel! Tony Stark sarà presente in “Black Widow”, il prequel dedicato alle origini di Natasha Romanoff. La Romanoff viene addestrata, sin dall’infanzia, per diventare un giorno la migliore agente del KGB, fino al giorno in cui L’URSS cade, divenendo per il nuovo governo un nemico da eliminare. Continua a leggere “Robert Dawney Jr nel nuovo film Marvel “Black Widow””

Al MAST di Bologna, gli artisti di “Anthropocene” si interrogano sul futuro del pianeta e dell’uomo

testo di Aldo Frezza

foto di Edward Burtynsky

(courtesy Admira Photography, Milan / Nicholas Metivier Gallery, Toronto)

2. Uralkali Potash Mine #4 Berezniki_Russia 2017
Uralkali Potash Mine #4, Berezniki, Russia 2017

Siamo già all’interno di una nuova era geologica, in cui i cambiamenti prodotti dall’uomo sul pianeta lasciano ormai segni irreversibili? Su questo si interroga la grande mostra “Anthropocene” del MAST di Bologna, dove i tre artisti canadesi che hanno lavorato sul tema – il fotografo di fama mondiale Edward Burtinsky e i due pluripremiati registi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier –  esplorano i segni ormai indelebili dell’impronta umana sul nostro pianeta. Continua a leggere “Al MAST di Bologna, gli artisti di “Anthropocene” si interrogano sul futuro del pianeta e dell’uomo”

L’eterno conflitto tra il bene e il male

di Agostino Casaretto

coverlg_home.jpg

La lotta tra le varie intelligenze messe in campo, nel cinema, tra chi svolge le indagini, nei cosiddetti polizieschi o thriller, e i criminali che devono inventarsi mille diversivi per non farsi catturare, per continuare nei loro piani diabolici, creando contemporaneamente una sorta di coinvolgimento del pubblico che viene, in alcuni casi, affascinato dalla malvagità  e dalle varie trovate usate dai delinquenti che creano  una  sorta di apprezzamento condito di rabbia nei confronti dei detective che non riescono ad essere all’altezza dell’intelligenza dei loro avversari. Continua a leggere “L’eterno conflitto tra il bene e il male”