L’equilibrio noir di Robert Thomas, 8 donne e un mistero

di Claudio Miani

Otto-donne-e-un-mistero-con-Debora-Caprioglio-e-Anna-Galiena.jpg

Incastonato in una scenografia di tessitura geometrica che tanto ricorda le strutture abitative di Metropolis, il testo di Robert Thomas elegantemente e sapientemente riletto da Anna Galiena, è un gioco in perenne equilibrio metronimico tra verità e bugia, certezza e dubbio. Si incastra alla perfezione l’incedere ritmico della narrazione con le tonali delle 8 donne che danzano in quell’equilibrio precario sul quale si tiene un rapporto familiare sull’orlo del collasso. Continue reading “L’equilibrio noir di Robert Thomas, 8 donne e un mistero”

Captive State: la razza umana contro gli alieni e oltre le differenze

di Valerio Serafini

captivestate.outout.2.jpeg

Il 28 marzo arriverà nelle sale italiane Captive State, l’ultimo lavoro di Rupert Wyatt, il regista di Prison Escape (2008) e del maggiormente conosciuto L’alba del pianeta delle scimmie (2011). La pellicola ha come protagonisti gli attori John Goodman, Ashton Sanders (l’attore rivelazione di Moonlight di Barry Jenkins), Vera Farmiga e il rapper e attore statunitense Machine Gun Kelly. Continue reading “Captive State: la razza umana contro gli alieni e oltre le differenze”

L’eterno conflitto tra il bene e il male

di Agostino Casaretto

coverlg_home.jpg

La lotta tra le varie intelligenze messe in campo, nel cinema, tra chi svolge le indagini, nei cosiddetti polizieschi o thriller, e i criminali che devono inventarsi mille diversivi per non farsi catturare, per continuare nei loro piani diabolici, creando contemporaneamente una sorta di coinvolgimento del pubblico che viene, in alcuni casi, affascinato dalla malvagità  e dalle varie trovate usate dai delinquenti che creano  una  sorta di apprezzamento condito di rabbia nei confronti dei detective che non riescono ad essere all’altezza dell’intelligenza dei loro avversari. Continue reading “L’eterno conflitto tra il bene e il male”

La Conseguenza: il nuovo film con Keira Knightley

di Valerio Serafini

laconseguenza.outout.3.jpegLa Conseguenza (The Aftermath) è approdato nelle sale italiane il 21 marzo, ed ha come protagonisti Jason Clarke, Keira Knightley e Alexander Skarsgard. Il regista di Gioventù Perduta, James Kent, fa il suo ritorno sul grande schermo con un dramma ambientato nella città di Amburgo, nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale. Continue reading “La Conseguenza: il nuovo film con Keira Knightley”

Bentornato Presidente: presto in sala il nuovo film con Claudio Bisio

di Lorenzo Bagnato

Bentornato Presidente - outoutmagazine 1.jpg

Sono passati 8 anni dall’uscita al cinema di Benvenuto Presidente, la commedia di satira politica che fece un certo scalpore per l’irriverenza con cui trattava le istituzioni italiane. In quel film Giuseppe Garibaldi (Claudio Bisio), contadino omonimo del grande eroe nazionale, divenne per caso Presidente della Repubblica, riuscendo nell’insperato compito di portare avanti il paese attraverso la sua onestà e semplicità. Continue reading “Bentornato Presidente: presto in sala il nuovo film con Claudio Bisio”

È passato molto tempo. Il nuovo romanzo di Andre Dubus III potrebbe diventare un film

di Beatrice Andreani

Dubus III - OutOutMagazine (1).jpg

Il passato ritorna, sì, anzi, una delle mie citazioni preferite è di Faulkner e dice Il passato non è neanche passato. Amo moltissimo la parola remember, ricordare, perché il suo contrario non è dimenticare, ma dismember cioè disintegrare. Continue reading “È passato molto tempo. Il nuovo romanzo di Andre Dubus III potrebbe diventare un film”

Sonore vittorie e conquiste

di Roberta Maciocci

Vittorie sonore e conquiste 3.jpg

Le colonne sonore dei primi tre decenni del ‘900 sono ad oggi considerate grandi capolavori. Basti pensare ad Over the Rainbow, interpretata da Judy Garland in Il Mago di Oz (1939), di Harold Arlen e Yip Harburg, oppure la colonna sonora di Via col vento, sempre del 1939 ad opera di Max Steiner. Indimenticabili e suggestive, considerando che in quel periodo oltretutto Hollywood produceva mezzo migliaio circa di pellicole all’anno. Continue reading “Sonore vittorie e conquiste”