Addio a Cicely Tyson, l’attrice di “Sounder”

L’iconica attrice afroamericana Cicely Tyson è scomparsa questo 28 Gennaio all’età di 96 anni. Nota soprattutto per le sue interpretazioni in Sounder e Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, Cicely lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema.

Nerina Toci a caccia dell’eterno nel tempo e nello spazio

A quattro anni da L’immagine è l’unico ricordo che ho, la fotografa siciliana di origine albanese, Nerina Toci, torna a raccontare coi suoi unici scatti il senso dell’esistenza, la fascinazione del corpo e la costante ricerca del femmineo in relazione alle coordinate della propria realtà.

I film più attesi del 2021

Malgrado i cinema siano al momento chiusi e da quasi un anno il calendario delle uscite cinematografiche sia vittima di un ripetuto effetto domino di pellicole che sarebbero dovute uscire, ma che di fatto sono state rimandate, e che nel peggiore dei casi non hanno ancora una data ufficiale, noi di Out Out Magazine vogliamo anticiparvi i film più attesi di questo 2021. Di seguito una breve carrellata.

Chiude l’Azzurro Scipioni. Silvano Agosti: “Non fatene l’ennesimo supermercato”

Un altro tempio della cultura non resiste alla crisi. Dopo aver trasmesso per quarant’anni le migliori pellicole di sempre, le storiche sale Chaplin e Lumiere dell’Azzurro Scipioni sono ora costrette a chiudere i battenti. Se in un primo luogo la pandemia da coronavirus aveva fatto temere il peggio, la decisione da parte dei proprietari dell’immobile di aumentare l’affitto non ha lasciato più alcuna speranza.

The Harry Smith B-Sides, alla riscoperta dell’America

Dopo il successo di Goodbye, Babylon, la rinomata etichetta discografica Dust-to-Digital propone per la prima volta l’esclusivo The Harry Smith B-Sides. Un cofanetto contenente quattro cd di brani non inclusi dallo stesso Harry Smith nella sua celebre Anthology of American Folk Music.

M9 il museo del ‘900: viaggio attraverso l’identità italiana

Il museo del Novecento di Mestre è finalmente pronto a ripartire. Dopo mesi di riflessione dovuti all’emergenza Covid-19, l’M9 non aspetta altro che mostrare i grandi cambiamenti avvenuti in questo difficile periodo. Ad attendere il pubblico, un importante taglio sui prezzi dei biglietti e una nuova identità museale tutta da scoprire.