W.A.I.F. – Streaming Edition 2020

In scena dal 10 al 13 dicembre 2021, la prima edizione del Women’s art Independent Festival ha visto moltissimi volti noti della Cultura Italiana e non solo. Dieci tavole rotonde per affrontare 10 tra i principai temi legati alla parità di Diritto.

Tutti gli Eventi e gli Ospiti presenti in streaming alla Prima Edizione

Giovedì 10 dicembre ore 18.30 I Diritti delle Donne: una storia italiana In questo incontro si sono ripercorse le vicende che hanno segnato la storia del nostro Paese, le battaglie che hanno ridisegnato il ruolo della Donna all’interno dei nostri confini. Sono intervenute: l’On Livia Turco, la Dott.ssa Marisa Malagoli Togliatti, la Consigliera della Regione Lazio Eleonora Mattia, il regista del Docu-film Storia di Nilde, Emanuele Imbucci e la giornalista di Internazionale, Annalisa Camilli.

Giovedì 10 dicembre ore 21.00 L’immagine corporea: la Donna oggi. In una temporalità storica che incentra l’essere sull’immagine, in questo incontro si è afrrontato il difficile tema dell’omologazione visiva cui sono “costrette” le ragazze dall’età adolescenziale in poi. Sono intervenute: la Direttrice Artistica dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello Piera Detassis, l’attrice Donatella Finocchiaro, l’attrice Giulia Di Quilio, la street Artist, Laika e lo psichiatra Armando Cotugno.

Venerdì 11 dicembre ore 18.30 La parola. Tra prigione e libertà. La parola può essere un’arma affilatissima con la quale colpire direttamente al petto e violentare l’intelletto, ma può divenire anche una voce di riscatto e amore. ISono intervenute: l’attrice Claudia Gerini, la produttrice italiana del film Anna Rosenberg, Michela Scolari, il regista del film, Michele Moscatelli, l’attrice e scrittrice, Sabrina Paravicini che ha presentato il suo romanzo Fino a qui tutto bene.

Venerdì 11 dicembre ore 21.00 Femminicidio: come conoscerlo, come combatterlo. Un tema, purtroppo, ancora di estrema attualità e che inoltre ha veduto crescere la numerosità dei casi con l’avvento di una emergenza epidemiologica che ha generato un primo totale ed un secondo parziale, lockdown. Sono intervenute: la scrittrice Cinzia Tani che ha presentato il suo volume Mia per sempre, la fotografa Marzia Bianchi, la giornalista del Manifesto Giuliana Sgrena che ha presentato il suo libro Manifesto per la Verità e il trio musicale Appassionante che ha presentato il loro singolo dedicato alla Difesa della Donna Ora Vedo Ora Sento Ora Parlo.

Sabato 12 dicembre ore 16.00 Donna e lavoro. La vita al tempo dello smart working. Cosa vuol dire per una donna lavoratrice, trasformare lo spazio abitativo in luogo di lavoro. E se poi ci sono anche i figli… Sono intervenute: l’attrice Michelle Carpente, la sociologa Elisa Giomi, la Dott.ssa Francesca Manaresi, la giornalista de Il Fatto Quotidiano, Elisabetta Ambrosi e l’economista, fondatrice di INgenere, Marcella Corsi.

Sabato 12 dicembre ore 18.30 Quella storia da riscoprire. Un incontro volto a riscoprire quei volti che hanno lasciato un segno tangibile nella nostra società senza che noi oggi ne manteniamo traccia. Sono intervenute: la ricercatrice accademica dell’Università di Barcellona, Carme Font Paz (traduttore simultaneo Gian Lorenzo Masedu), la fisica Gabriella Greison che ha presentato il volume L’incredibile cena dei fisici quantistici, e l’attrice ed ex Miss Italia, Danny Mendez.

Sabato 12 dicembre ore 21.00 Pechino Women Express. A XXV anni dalla Conferenza di Pechino, cosa è cambiato e quanta strada abbiamo ancora da percorrere per la parità dei Diritti. Sono intervenute: l’attrice Nancy Brilli, la scrittrice Cristina De Stefano che ha presentato il volume Scandalose. Vite di donne libere, la giornalista del Corriere della Sera, Luisa Betti Dakli, la giornalista e scrittrice Roselina Salemi che ha presentato il libro Sulla pelle delle donne.

Domenica 13 dicembre ore 16.00 Cambiare pelle: stereotipi e pregiudizi di genere nella società moderna. Quando l’immagine della donna viene formata da stereotipi e pregiudizi di genere. Il rischio dell’omologazione e dell’annullamento dell’identità. Sono intervenute: la scrittrice Jessa Crispin che ha presentato il volume Perchè non sono femminista (traduttore simultaneo Gian Lorenzo Masedu), l’attrice Maria Rosaria Omaggio, l’attrice e conduttrice di RAI 3, Noemi Gherrero, la shogirl Miriana Trevisan che ha presentato il libro La donna bonsai.

Domenica 13 dicembre ore 18.30 Le Donne oltre la nostra cultura. La cultura, la formazione e l’identità della donna nel mondo, tra passato e futuro. Sono intervenute: la giornalista de Il Fatto Quotidiano e scrittrice Martina Castigliani che ha presentato il libro Cercavo la fine del mare. Storie migranti raccontate dai disegni dei bambini, la giornalista de L’Espresso, Francesca Mannocchi, la traduttrice letteraria Federica Pistono, l’esperta di cultura giapponese Orsola Battaggia, la psicologa Cecilia Iaccarino.

Domenica 13 dicembre ore 21.00 Dall’immaginazione alla realtà. Un’anima allo specchio. Sono intervenute: l’attrice Paola Minaccioni, l’attrice Marisa Laurito, la giornalista del TG1 e scrittrice Tiziana Ferrario che ha prtesentato il libro Uomini è ora di giocare senza falli, l’attrice Lidia vitale e la giornalista di Leggo e consulente comunicazione di Emergency, Michela Greco.

Torna al Festival