Tag: romaff12

One of these days: noi, i ragazzi del centro di Beirut

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Caporusso

One of these days 1 OutOut.jpg

Una giornata di ventiquattro ore e due eventi che smuovono la vita di un gruppo di giovani libanesi: questa è la cornice principale di One of these days di Nadim Tabet, dentro alla quale s’intrecciano problematiche tipiche del periodo adolescenziale. Continue reading “One of these days: noi, i ragazzi del centro di Beirut”

Borg McEnroe, dall’ace al doppio fallo il passo è breve

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Emanuele Rauco

phpThumb_generated_thumbnail.jpeg

Il vero grande limite di Borg McEnroe è che non rende un buon servizio al tennis. Non ai due tennisti al centro del film di Janus Metz Pedersen, ma proprio allo sport, tra i più belli e densi filosoficamente (il documentario Love Means Zero o il memori Open di André Agassi lo dimostrano) e anche per questo tra i più difficili da rendere cinema, a meno che non ci si chiami Alfred Hitchcock (in Delitto per delitto). Continue reading “Borg McEnroe, dall’ace al doppio fallo il passo è breve”

Babylon Berlin, Episodi 1-2: segreti e misteri nella Germania del Reich

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Caporusso

Babylon Berlin 1 OutOut.jpg

Germania, anno 1929: nella Berlino del Reich nascono i primi moti Nazionalsocialisti, mentre un giovane commissario di polizia, Gereon Rath, sta seguendo le tracce per un misterioso caso di omicidio. Ispirandosi ai romanzi di Volker Kutscher, la serie seguirà le vite dei vari protagonisti mentre si confronteranno con la Grande Depressione e con i Ruggenti Anni Venti. Continue reading “Babylon Berlin, Episodi 1-2: segreti e misteri nella Germania del Reich”

La doppia vita di Maria, Maria By Callas: in her own words

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Pozzi

callas.jpg

C’è Maria e poi c’è la Callas. Un’anima divisa in due, che stenta a trovare un compromesso nello spietato mondo dello star system. A 40 anni dalla scomparsa (il 16 settembre 1977 in seguito ad un arresto cardiaco), il regista Tom Wolf rende omaggio alla più grande cantante lirica di tutti i tempi, realizzando un sorprendente documentario frutto di un minuzioso lavoro durato quattro anni alla ricerca di materiale inedito in giro per il mondo. Continue reading “La doppia vita di Maria, Maria By Callas: in her own words”

Alla ricerca del Taklamakan: Birds Without Names

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Pozzi

birds.jpg

E’ essenzialmente una storia di solitudini quella raccontata dal regista giapponese Kazuya Shiraishi nel suo enigmatico Birds without names tratto dal racconto omonimo di Mahokaru Numata. Continue reading “Alla ricerca del Taklamakan: Birds Without Names”

L’isola dei fantasmi: And then there was light

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Pozzi

And-then-there-was-light.jpg

Prologo: Mihama, sperduta e remota isola al largo della costa di Tokio dove una natura rigogliosa e seducente, fa da palcoscenico ai contrastanti sentimenti che legano Nobuyuki, Tasuku e Mika. Continue reading “L’isola dei fantasmi: And then there was light”

A Prayer Before Dawn, il corpo e la traccia

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Emanuele Rauco

Joe-Cole-A-Prayer-Before-Dawn-Movie.jpg

È un corpo estraneo Billy Moore, bianco europeo nel mezzo di una prigione thailandese. E il suo corpo è l’unica cosa che ha: su di esso Jean-Stéphane Sauvaire si concentra in A Prayer Before Dawn, sui suoi muscoli, sulla sue pelle e sulle tracce che i colpi lasciano e che sono quasi tracce identitarie, come se il film fosse un capitolo del saggio La pelle e la traccia di David LeBreton. Continue reading “A Prayer Before Dawn, il corpo e la traccia”

Logan Lucky: risate e delirio in West Virginia

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Caporusso

Logan Lucky 1 OutOut.jpg

Nel tentativo di risollevare le sorti della famiglia, i fratelli Jimmy e Clyde Logan si organizzano per mettere a segno una rapina alla Charlotte Motor Speedway. Per farlo chiederanno aiuto all’esperto di esplosioni Joe Bang e ai suoi fratelli. Proprio quando ormai il colpo sembra essere riuscito, i criminali incappano di una fin troppo curiosa agente dell’FBI, che comincerà a sospettare di chiunque si pari sulla sua strada. Continue reading “Logan Lucky: risate e delirio in West Virginia”