Tag: mostra

Alla scoperta di Hugo Pratt

di Cristina Peretti

hugo pratt out out magazine 1.jpg“Hugo Pratt non era un autore dell’immediatezza, dell’evento narrato a caldo, del tratto superficiale. Amava invece la profondità della storia, seguire i vecchi sogni, non importa da dove venissero o dove portassero. Frequentava i siti storici, i cimiteri e i musei. Disegnava gli oggetti da etnologo, parlava dei fatti da storico e li raccontava da romanziere. A volte con rigore documentato, a volte con una libertà prorompente. Viene allora in mente ciò che scriveva John Le Carré in Tiro al piccione. Storia della mia vita: Tutti quanti reinventiamo il nostro passato, ma gli scrittori in questo non hanno eguali. La verità, quand’anche la sanno, non è sufficiente per loro”. Continue reading “Alla scoperta di Hugo Pratt”

Orquín mette insieme il suo Empireo presso l’Istituto Cervantes

di Luca Ingravalle

Gonzalo Orquin Out Out Megazine 2.jpeg

E’ stata inaugurata il 27 Giugno la nuova mostra di Gonzalo Orquín, artista spagnolo di fama internazionale attivo tra Europa e Stati Uniti, dal titolo “Proximo Destino: Roma”. Continue reading “Orquín mette insieme il suo Empireo presso l’Istituto Cervantes”

Downton Abbey sbarca nella Grande Mela

downton.jpg

La mostra dedicata alla celebre serie Downton Abbey è arrivata a New York. Dopo Singapore a giugno, prosegue il tour dell’esposizione negli Stati Uniti dal 18 novembre, che permette ai numerosi fan della serie di entrare in contatto con il mondo inglese di inizio Novecento immergendosi nei costumi e nelle ambientazioni d’epoca.  Continue reading “Downton Abbey sbarca nella Grande Mela”

Tanti auguri, Fernando. 85 anni di Botero al Vittoriano

boteroCircoOrigini colombiane, popolare in tutto il mondo per il suo inconfondibile linguaggio pittorico, stiamo parlando di Fernando Botero che dal 5 maggio al 27 agosto approda al Complesso del Vittoriano con la prima grande retrospettiva italiana. L’esposizione, a cura di Rudy Chiappini, ripercorre attraverso una cinquantina di capolavori dell’artista, molti dei quali in prestito da tutto il mondo, gli oltre 50 anni di carriera del maestro, dal 1958 al 2016. Una dimensione fiabesca, onirica, dove è forte l’eco della nostalgia e la presenza di un universo in via di dissoluzione, che accoglie uomini, animali e una vegetazione i cui tratti riportano alla memoria l’America Latina, dove tutto è più vero del vero e in cui trova spazio l’esuberanza di forme e racconto.

Botero ha guadagnato fama internazionale catturando la fantasia della vita dipingendo figure corpulente, dalle forme generose e morbide. Nato a Medellin in Colombia nel 1932, Botero è oggi certamente uno degli artisti più famosi e popolari al mondo. Apolide, eppure legato alla cultura della sua terra, Botero ha anticipato di diversi decenni l’attuale visione globale dell’arte; la sua opera infatti rappresenta una commistione straordinaria tra la tradizione latino-americana e la pittura europea. Suddivisa in sezioni tematiche – Antichi maestri, Natura morta, Corrida, Religione, Politica, Società, Famiglia, Festa, Nudo, Ritratti, Violenza in Colombia, Circo, Abu Grahib – questa monografia presenta i dipinti realizzati dall’artista negli ultimi trent’anni, affiancati dai capolavori degli anni precedenti, risalenti agli anni ’60, quali le straordinarie nature morte o le tele che si rifanno agli antichi maestri, da Leonardo a Goya, da Piero della Francesca a Raffaello. Info: www.ilvittoriano.com