I cinque film più belli degli anni ‘90

di Lorenzo Bagnato

Dopo il grande successo di Stranger Things e Ready Player One appare chiaro quanto gli anni ‘80 siano stati fondamentali per la generazioni dei registi correnti. Ma, purtroppo o per fortuna, essi non vivranno per sempre, lasciando alla generazione successiva il compito di proseguire l’arte cinematografica. E la nuova generazione, per ovvia logicità temporale, prenderà ispirazione a piene mani dai film degli anni ‘90. Proviamo dunque a stilare una lista dei film più belli ed influenti dell’ultimo decennio del II millennio.

Il cinema piange la scomparsa di Verna Bloom, la Marion di Animal House

di Francesco Amato

outout1 (16).jpg

Hollywood piange la scomparsa di Verna Bloom, scomparsa all’età di 80 anni. L’attrice americana viene ricordata in particolare per il ruolo di Marion Wormer, moglie fedifraga e dedita alla passione per l’alcool nel cult del 1978, diretto da John Landis: Animal House.

Festa del Cinema di Roma: uno sguardo ai numeri e ai vincitori

di Chiara Maciocci

2018-10-27 17.32.54.jpg

Si conclude oggi, al decimo giorno di attività, la Festa del Cinema di Roma: tra anteprime mondiali e ospiti prestigiosi, questa tredicesima edizione si è rivelata un successo sia a livello di numeri che di qualità del programma.

San Michele aveva un gallo: un ricordo di rivoluzione per il tributo ai fratelli Taviani

di Valerio Serafini

sanmicheleavevaungallo.outoutmagazine.1.jpeg

San Michele aveva un gallo è la pellicola dei celebri registi italiani Paolo e Vittorio Taviani, scelta e restaurata per essere proiettata alla Festa del Cinema di Roma come tributo alla carriera dei due fratelli e, in particolare, alla memoria di Vittorio Taviani, deceduto ad Aprile del 2018. La proiezione del film è stata introdotta dal regista statunitense Martin Scorsese, protagonista di un’intervista svolta con domande fatte da studenti di cinema presenti tra il pubblico alla proiezione.

Charlie Kaufman scriverà e dirigerà il nuovo film per Netflix

di Lorenzo Bagnato

Charlie Kaufman - Immagine 1.jpg

La data di uscita ancora  non è stata annunciata, ma il progetto è confermato. Il film sarà un thriller, tratto dal romanzo di Ian Reid I’m thinking of ending things (letteralmente: sto pensando alle cose che finiscono).