Il Padre: Gabriele Lavia porta in scena Strindberg

di Elena Caterina

Il_Padre_OutOutMagazine1.jpg

L’opera è molto intensa e psicologicamente complessa pur avendo come punto di partenza la quotidianità più banale: sicuramente una dura prova per gli attori che nella prima parte del primo atto fanno fatica, come se il loro calarsi nella concretezza dei personaggi andasse di pari passo con l’avanzamento della follia.