L’oblio dell’essere. La vita è altrove

di Claudia Didio

Kundera.jpg

Nel corso dell’invasione da parte dell’URSS nella sua Boemia, Milan Kundera decide di fare un passo indietro, esattamente al 1948, anno del colpo di Stato comunista, e tentare di comprendere le modalità con cui una generazione e soprattutto un’intera classe di artisti si sia lasciata folgorare dalle illusioni e dai riflessi di una realtà politica in cui la gente ha “disimparato la libertà”. Continua a leggere “L’oblio dell’essere. La vita è altrove”