Psicologia dei social network: il saggio di Federica Vitale è un’istantanea della nostra vita online

Il mondo dei social network analizzato tramite lente di ingrandimento. Un mondo costruito a nostra immagine e somiglianza dentro la quale viviamo ogni giorno decidendo chi o cosa essere, per noi stessi e per gli altri.  

La lettura: “guerra di non dipendenza” da fame di connessione virtuale (ovvero della sana solitudine)

di Roberta Maciocci

dipendenza da iperconnettività 2.jpg

Prendendo spunto dall’ultimo libro dello scrittore britannico Matt Haig, che si intitola Come fermare il tempo, si può cogliere l’occasione di tornare su un tema magari sperequato ma fortemente attuale: quello dell’ansia ormai comune a tutti noi, nessuno escluso, di mantenersi sempre in contatto con il mondo esterno e con gli altri. Ormai però quasi esclusivamente attraverso internet e gli strumenti di comunicazione e non più, come in epoche meno tecnologiche vivendo una realtà che non sia accompagnata dall’aggettivo “virtuale”.

Sconnessi… dalla tecnologia o da una nuova realtà?

di Cristina Cuccuru

Sconnessi 1 - outoutmagazine.jpg

La tecnologia avanza e con questo ci dobbiamo fare i conti. Ogni epoca è stata segnata da nuove invenzioni che hanno rivoluzionato la società, inizialmente non viste benissimo, ma in seguito diventate parte integrante della nostra vita tanto da non poterne fare a meno: basti pensare all’automobile!