Tag: Festival di Cannes

Don Quixote vive: Cannes giorno 10

di Emanuele Rauco

the-man-who-killed-don-quixote-ecco-adam-driver-nelle-nuove-clip-ufficiali-v3-330173-1280x720.jpg

Prima dei premi, delle riflessioni, dei bilanci, arriva il giorno che molti cinefili stavano aspettando da 25 anni. E soprattutto il giorno che stava aspettando Terry Gilliam, che per la prima volta ha potuto presentare pubblicamente – per la stampa, la proiezione ufficiala sarà domani, dopo la premiazione – il suo tormentato (la cui vicenda produttiva è appassionante come un romanzo). Continue reading “Don Quixote vive: Cannes giorno 10”

Matteo Garrone torna a Cannes con l’attesissimo e misterioso Dogman, film ispirato al delitto del Canaro

di Laura Pozzi

News Matteo Garrone-outoutmagazine1.jpg

La quarta volta di Matteo Garrone (dopo i vincitori del Grand Prix Gomorra 2008, Reality 2012 e l’acclamato I racconti dei racconti, 2016) sull’autorevole tappeto rosso della Croisette coincide con la presentazione di Dogman, pellicola per vari aspetti ancora avvolta nel mistero.

Continue reading “Matteo Garrone torna a Cannes con l’attesissimo e misterioso Dogman, film ispirato al delitto del Canaro”

Soli contro tutti: Cannes giorno 9

di Emanuele Rauco
Burning-de-Lee-Chang-dong-la-critique-Festival-de-Cannes.jpg

Il cinema è la più corale delle arti sia perché esige un certo numero di persone per la sua realizzazione sia perché si fruisce spesso insieme a qualcuno, spesso a molti. Eppure l’immagine in movimento riesce come quasi nessun altra arte, grazie alla sua “naturale” adesione alla realtà, all’idea di replica dei nostri occhi (o perlomeno degli occhi di qualcun altro), a raccontare la solitudine, a restituire il senso di isolamento dell’essere umano. Continue reading “Soli contro tutti: Cannes giorno 9”

Nella terra del sogno: Cannes giorno 8

di Emanuele Rauco

under-the-silver-lake-1200-1200-675-675-crop-000000.jpg

Sono innumerevoli gli studi e i saggi che paragonano con tanto di comprovata scientificità la relazione tra l’esperienza della fruizione cinematografica con quella del sogno e su come la forma stessa del sogno sia cambiata di pari passo all’evoluzione della tecnica e del linguaggio cinematografico, a partire dalla durata media di un ciclo di sonno identica a quella di un film. La giornata di Cannes ha regalato un paio di esempi concreti delle sfumature che la parola sogno può avere al cinema. Continue reading “Nella terra del sogno: Cannes giorno 8”

Gli ultimi saranno i primi, almeno al cinema: Cannes giorni 5 e 6

di Emanuele Rauco

le filles.jpg

Il festival di Cannes raggiunge il suo vivo con i giorni del weekend e lo raggiunge attraverso film che raccontano la povertà e il rapporto tra umili e società da prospettive geografiche, cinematografiche e culturali molto diverse. Continue reading “Gli ultimi saranno i primi, almeno al cinema: Cannes giorni 5 e 6”

Godard batte Festival 2-0: Cannes giorno 4

di Emanuele Rauco

Cannes-2018-Jean-Luc-Godard-ne-viendra-pas.jpgNell’edizione che vorrebbe sancire la vittoria e la restaurazione del cinema, inteso come grande schermo, la sacralità della visione e la presunta superiorità del cinema sulla tv, Godard spariglia le carte e rimette le cose in una prospettiva contemporanea e d’avanguardia. Prima con il suo film, Le livre d’image, poi, forse soprattutto apparendo in conferenza stampa attraverso lo schermo del suo smartphone: dal divieto di selfie al selfie come mezzo di comunicazione primario del cinema. Continue reading “Godard batte Festival 2-0: Cannes giorno 4”

Guerre fredde e passioni calde: Cannes giorno 3

di Emanuele Rauco

abother.jpg

Come più di qualcuno afferma, a contare i focolai bellici accesi nel mondo la terza guerra mondiale è iniziata da tempo e non accenna a finire. E il cinema, con i festival come aggregatore dello spirito del tempo cinematografico, lo racconta in modo sempre più pressante, seppure con diverse sfumature, come la terza giornata del festival di Cannes denuncia, tra guerre combattute, temute, intime. Continue reading “Guerre fredde e passioni calde: Cannes giorno 3”

Piccole e grandi odissee: Cannes giorno 2

di Emanuele Rauco

yomeddine.jpg

Come ha raccontato in maniera brillante Edouard Baer durante la cerimonia d’apertura del Festival di Cannes, fare un film è un’odissea umana e produttiva. Ne sa qualcosa il povero Terry Gilliam, già citato anche ieri, che per realizzare il suo Don Chisciotte ha passato 30 anni circa di guai e ne passa ancora. E allora è normale che il cinema racconti le odissee piccole e grandi che si rispecchi nelle vicende che mette in scena. Continue reading “Piccole e grandi odissee: Cannes giorno 2”