Un claustrofobico viaggio nei meandri della coppia

di Elizabeth Bennett

3.jpg

Da oggi è in sala Cosa fai a Capodanno?, esordio alla regia di Filippo Bologna (sceneggiatore di Perfetti sconosciuti). Nel cast molti dei volti più popolari del cinema italiano: Alessandro Haber, Luca Argentero, Riccardo Scamarcio, Ilenia Pastorelli, Isabella Ferrari, Vittoria Puccini, Valentina Lodovini e Ludovico Succio. Continua a leggere “Un claustrofobico viaggio nei meandri della coppia”

Coppie allo specchio. “Exile Lonelidays#2″Teatro dei Conciatori

lonelidays2-no-creditiVediamo entrare in una camera d’albergo una  coppia di mezza età, cominciano a spogliarsi e poi a giocare ora come bambini, ora più maliziosamente tra loro al fine di trovare una complicità sessuale, ma quando il desiderio sembra finalmente acceso, sul più bello il bottone della camicia di lui si inceppa e la verve erotica svanisce. Continua a leggere “Coppie allo specchio. “Exile Lonelidays#2″Teatro dei Conciatori”

Il RING al Teatro della Cometa

vado-andreozziMichela Andreozzi e Massimiliano Vado, sono gli attesi protagonisti al Teatro della Cometa – dall’ 11 al 29 gennaio 2016 – dello spettacolo RING di Léonore Confino per la regia di Massimiliano Vado.

RING, ovvero 17 quadri sulla vita di coppia, sulla vita a due, sull’esplosione emotiva che si sviluppa tra abbracci e uppercut, euforia e certezze, risate e dramma.

Lo spettacolo, grande successo parigino della stagione e attualmente in tournée, è stato scritto da Léonore Confino, come a raccontare la coppia e le sue infinite possibilità: genitori, amanti, sconosciuti, mariti e mogli, Adamo e Eva, divorziati e vedovi; tutti combattono con i loro istinti, dando vita ad un divertissement denso come la vita reale.

Da una scintilla si propaga un incendio, un malinteso fa scoppiare una guerra, il pretesto più insignificante diventa uno spunto comico, ogni storia contribuisce a disegnare lo sforzo sovrumano di ciascuno di noi nel dover coesistere con l’altro sesso e il non poterne fare più a meno.

Su un palco, che è anche il ring del titolo, tutti i personaggi, tutti interpretati da Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, con i mille volti della stessa umanità, si attraggono, si respingono, discutono, capiscono insieme, si amano, ballano.

La vita non è necessariamente una battaglia già persa.

Il testo è stato candidato nel 2014, in Francia, al Premio Molière per il Teatro.