Tag: 75a edizione del Festival di Venezia

La rivelazione italiana dell’anno: Capri-Revolution

di Lorenzo Bagnato

Capri revolution - outoutmagazine 1 (1).jpg

In uscita nelle sale italiane il 20 dicembre, Capri-Revolution di Mario Martone è consigliatissimo a chiunque voglia supportare il lavoro degli artisti nostrani. Presentato alla 75a edizione del Festival di Venezia, si tratta del terzo film storico di seguito per Martone, dopo Noi credevamo ed Il Giovane Favoloso; seppure il regista partenopeo sia diventato famoso agli inizi degli anni ‘90 con una pellicola di forte impatto sociale: Morte di un matematico napoletano. Continue reading “La rivelazione italiana dell’anno: Capri-Revolution”

Capri-Revolution nei cinema italiani il 20 dicembre

di Lorenzo Bagnato

Capri revolution - outoutmagazine 1.jpg

Presentato alla 75a Edizione del Festival di Venezia, Capri-Revolution di Mario Martone ha finalmente una data d’uscita: il 20 dicembre. Si tratta del terzo film storico di seguito per Martone, dopo Noi credevamo ed Il Giovane Favoloso; seppure il regista partenopeo sia diventato famoso agli inizi degli anni ‘90 con una pellicola di forte impatto sociale: Morte di un matematico napoletano. Continue reading “Capri-Revolution nei cinema italiani il 20 dicembre”

22 July: un film già visto

di Lorenzo Bagnato – inviato a Venezia 75

22 july - outoutmagazine 1.jpg

Le storie sugli attacchi terroristici e/o disastri naturali non hanno mai avuto grande fortuna sul grande schermo. Sarà per la loro mancanza di un messaggio profondo, sostituito dalla mera esposizione di un fatto di cronaca, oppure per la loro costante ripetitività nei personaggi e nelle azioni, sta di fatto che in pochi collocano tali pellicole tra le loro preferite in assoluto; e raramente le si trovano citate nei libri di storia del cinema. Continue reading “22 July: un film già visto”

Acusada: un classico thriller moderno

di Lorenzo Bagnato – inviato a Venezia 75

Acusada - outoutmagazine 1.jpg

Come in tutte le edizioni del Festival di Venezia, anche quest’anno la selezione prevede sia film belli ed importanti che film orrendi e semisconosciuti. Acusada dell’argentino Gonzalo Tobal si trova al centro esatto. Non fa strappare i capelli nè per la sua sconfinata bellezza nè per il profondo ribrezzo. Continue reading “Acusada: un classico thriller moderno”

Werk ohne Autor: C’era una volta la Germania

di Lorenzo Bagnato – inviato a Venezia 75

Werk ohne Autor - outoutmagazine 1.jpgIl cinema tedesco ha da sempre avuto una grande tradizione anti-nazista. Come la nazione stessa, infatti, anche gli autori cinematografici provano un estremo ribrezzo verso il loro passato. Ne sono esempi film come L’Onda (Dennis Gansel) e Le Vite degli Altri, che valse anche l’oscar per il Miglior Film Straniero al regista Florian Henckel von Donnersmarck. Continue reading “Werk ohne Autor: C’era una volta la Germania”

The Sisters Brothers: un western che non aggiunge nulla di nuovo

di Lorenzo Bagnato – inviato a Venezia 75

The Sisters Brothers - outoutmagazine 1.jpg

Il cinema western è, come sappiamo, in lenta decaduta. Dopo l’epoca d’oro degli anni trenta e quaranta, seguita da una grandiosa ripresa del genere negli anni’60 con gli spaghetti western, sul grande schermo si sono visti sempre meno pistoleri, indiani e selvaggio west. Continue reading “The Sisters Brothers: un western che non aggiunge nulla di nuovo”

At Eternity’s Gate: un film post-impressionista

di Lorenzo Bagnato – inviato Venezia 75

At Eternity's Gate - outoutmagazine 1.jpg

La vita del grande pittore Vincent Van Gogh ha da sempre influenzato innumerevoli artisti, ed altrettante sono le opere a lui ispirate prodotte nell’ultimo secolo, si tratti esse di quadri, canzoni o film. Continue reading “At Eternity’s Gate: un film post-impressionista”