#Eros

Nel 1962, Ralph Ginsburg e Herb Lubalin diedero vita ad una rivista che suscitò scalpore e scandalizzò l’intera comunità americana. Con il nome EROS veniva data alla stampa una rivista che, seppure ebbe vita per soli 4 numeri, divenne l’editto del nuovo modo di intendere il sesso e l’amore. Sicuramente troppo per l’epoca EROS non superò il primo anno, ma il suo germe rimase nel sottotesto della cultura americana e non solo.

Eros, 1962

Proprio da quel germe arrivano i nuovi albi ad edizione limitata e numerata (100 esemplari) editi da Officina d’Arte OutOut con il nome di #EROS – Piacere in quadricromia. 100 pagine a colori, in una veste brossurata e nobilitata, con immagini esclusive e contenuti inediti.

Il primo Albo di #EROS, Winter021, sarà presentato alla stampa in occasione della Seconda Edizione del Women’s Art Independent Fest, unico Festival Europeo interamente dedicato alla Difesa dei Diritti della Donna, che andrà in scena dal 25 al 28 ottobre 2021 presso il seicentesco Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone.