Categoria: Teatro

Moni Ovadia: il cuore è uno zingaro e va!

di Elena Caterina

Moni-Ovadia-OutOutMagazine.jpg

Moni Ovadia, con il suo spettacolo dal titolo programmatico Io sono l’altro, accompagnato dai suoi virtuosi musicisti, si fa narratore, cantante stralunato e sognante del popolo rom, raccontato con l’ammirazione, il gusto e il rispetto che merita. Continue reading “Moni Ovadia: il cuore è uno zingaro e va!”

La follia nel teatro shakespeariano. Quando il mondo ci rema contro

di Lorenzo Bagnato

Immagine 1.jpg

A seguito della visione del Sogno di una notte di mezza estate portato in scena al Teatro Eliseo per la regia di Massimiliano Bruno, salgono alla mente i classici pensieri che ci vengono dopo aver assistito ad un’opera di Shakespeare. Il “Sogno”, in particolare, lo fa più delle altre commedie del drammaturgo inglese. Ci lascia con una sensazione di serenità quasi irreale, e per una buona mezz’ora dopo lo spettacolo ci sentiamo come se stessimo volando. Come se stessimo, per l’appunto, in sogno. Ma poi ci rassettiamo. Torniamo al nostro mondo accusandoci di essere stati dei folli. Continue reading “La follia nel teatro shakespeariano. Quando il mondo ci rema contro”

L’intramontabile modernità di Filumena Marturano

di Laura Pozzi

Filumena Marturano-outoutmagazine1.jpg

Dopo lo strepitoso successo dello scorso anno, torna in scena al teatro Quirino di Roma dal 2 al 7 gennaio Filumena Marturano celeberrima commedia di Eduardo De Filippo interpretata da Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses con l’inedita regia di Liliana Cavani. Continue reading “L’intramontabile modernità di Filumena Marturano”

Natale in casa Cupiello, il richiamo della festa

di Beatrice Andreani

Natale in casa Cupiello - outoutmagazine (3).jpg

Con Natale in Casa Cupiello parte il nostro conto alla rovescia verso le vacanze natalizie. Ogni giorno vi racconteremo una pellicola che a suo e nostro modo di vedere ha segnato la storia del Natale.

In scena per la prima volta il 21 dicembre del 1931 al teatro Kursaal di Napoli, Natale in casa Cupiello è una commedia in tre atti, poi trasposta due volte nel piccolo schermo: nel 1962 e nel 1977.

Continue reading “Natale in casa Cupiello, il richiamo della festa”

Saved, la classe operaia londinese non va in paradiso

di Gianluca Sforza

savedoutout1.jpg

Saved è un testo teatrale dell’inglese Edward Bond del 1965, che per i temi trattati e per il modo in cui furono rappresentati è ricordato come una delle opere teatrali che ha contribuito ad abbattere la censura nel teatro inglese (che da sempre è all’avanguardia in Europa). Continue reading “Saved, la classe operaia londinese non va in paradiso”

La Paranza dei bambini. Il movimento della nuova criminalità

di Quinto De Angelis

white paranza ouout.jpg

Nell’oscurità del giorno mentre tutti dormono, saltano tra i tetti dei giovani ragazzi diretti vero l’oscurità delle loro azioni. Tra i coppi mezzi rotti mettono i loro piedi, impavidi del pericolo che li aspettano. Le loro urla sono silenziate ai rumori della città e il loro movimento è illuminato dalle luci di mille discoteche e night club Continue reading “La Paranza dei bambini. Il movimento della nuova criminalità”

A steady rain, piove sempre sul bagnato

di Federico Spinelli

A-STEADY-RAIN.jpg

Come tutti i campi anche il teatro ha bisogno di ricerca, innovazione, alla scoperta del repertorio autoriale teatrale, di trovare cioè nuovi metodi di comunicazione per accattivare un pubblico sempre più abituato a pagare il biglietto solo nel caso di uno spettacolo di grande successo. Troviamo la potenzialità del testo e il coinvolgimento del pubblico alla base del progetto del teatro Eliseo off che ha in programmazione dal 17 Novembre al 11 Dicembre lo spettacolo A steady rain con Davide Paganini, Joey e Matteo Taranto, Danny. Continue reading “A steady rain, piove sempre sul bagnato”

Era d’Ottobre, il comunismo e la storia delle occasioni perse

di Cristina Peretti

era d'ottobre 1.jpg

Professori, studenti, appassionati di storia: siete sicuri di conoscere fino in fondo le vicende che segnarono la rivoluzione russa? Se volete saperne di più, al Teatro Vittoria di Roma il giornalista Paolo Mieli con il suo spettacolo Era D’Ottobre, in occasione del centenario della rivoluzione d’Ottobre, fase finale e decisiva della rivoluzione russa, ci offre un excursus storico di circa due ore sulla nascita e lo sviluppo del cosiddetto comunismo reale, ovvero quel socialismo che avrebbe dovuto dar vita al vero e proprio sistema comunista. Continue reading “Era d’Ottobre, il comunismo e la storia delle occasioni perse”