Categoria: Teatro

Saved, la classe operaia londinese non va in paradiso

di Gianluca Sforza

savedoutout1.jpg

Saved è un testo teatrale dell’inglese Edward Bond del 1965, che per i temi trattati e per il modo in cui furono rappresentati è ricordato come una delle opere teatrali che ha contribuito ad abbattere la censura nel teatro inglese (che da sempre è all’avanguardia in Europa). Continue reading “Saved, la classe operaia londinese non va in paradiso”

La Paranza dei bambini. Il movimento della nuova criminalità

di Quinto De Angelis

white paranza ouout.jpg

Nell’oscurità del giorno mentre tutti dormono, saltano tra i tetti dei giovani ragazzi diretti vero l’oscurità delle loro azioni. Tra i coppi mezzi rotti mettono i loro piedi, impavidi del pericolo che li aspettano. Le loro urla sono silenziate ai rumori della città e il loro movimento è illuminato dalle luci di mille discoteche e night club Continue reading “La Paranza dei bambini. Il movimento della nuova criminalità”

A steady rain, piove sempre sul bagnato

di Federico Spinelli

A-STEADY-RAIN.jpg

Come tutti i campi anche il teatro ha bisogno di ricerca, innovazione, alla scoperta del repertorio autoriale teatrale, di trovare cioè nuovi metodi di comunicazione per accattivare un pubblico sempre più abituato a pagare il biglietto solo nel caso di uno spettacolo di grande successo. Troviamo la potenzialità del testo e il coinvolgimento del pubblico alla base del progetto del teatro Eliseo off che ha in programmazione dal 17 Novembre al 11 Dicembre lo spettacolo A steady rain con Davide Paganini, Joey e Matteo Taranto, Danny. Continue reading “A steady rain, piove sempre sul bagnato”

Era d’Ottobre, il comunismo e la storia delle occasioni perse

di Cristina Peretti

era d'ottobre 1.jpg

Professori, studenti, appassionati di storia: siete sicuri di conoscere fino in fondo le vicende che segnarono la rivoluzione russa? Se volete saperne di più, al Teatro Vittoria di Roma il giornalista Paolo Mieli con il suo spettacolo Era D’Ottobre, in occasione del centenario della rivoluzione d’Ottobre, fase finale e decisiva della rivoluzione russa, ci offre un excursus storico di circa due ore sulla nascita e lo sviluppo del cosiddetto comunismo reale, ovvero quel socialismo che avrebbe dovuto dar vita al vero e proprio sistema comunista. Continue reading “Era d’Ottobre, il comunismo e la storia delle occasioni perse”

La democrazia di Pericle. Incontro con Paolo Rossi

di Claudio Miani

paolo rossi.jpg

Trovarsi face to face con Paolo Rossi ha sempre quel gusto anarchico di chi crede che la libertà espressiva possa esistere realmente. Con la consueta cordialità e cortesia ci ha accolto in camerino raccontandoci una fetta del suo universo artistico, ma non solo. Continue reading “La democrazia di Pericle. Incontro con Paolo Rossi”

Il ring e la miniera: Pugni di zolfo di Maurizio Lombardi

di Elena Caterina

pugni-di-zolfo-maurizio-lombardi-outoutmagazine.jpg

Il corpo di Maurizio Lombardi emerge lentamente e scultoreo da una chiassosa oscurità: “non sei stanco, sei solo deluso” dice l’allenatore al pugile siciliano che ha appena subito una sconfitta e che adesso riposa, proprio come la scultura bronzea lisippiana. Continue reading “Il ring e la miniera: Pugni di zolfo di Maurizio Lombardi”

Il penitente: lontani da noi stessi

di Federico Spiniello

IlPenitente_fotoBepiCaroli_3-1.jpg

Se ci troviamo in un teatro italiano, comodamente seduti su una poltrona di velluto rosso, nell’attesa che inizi una messa in scena del drammaturgo statunitense David Mamet, è molto probabile che stiamo assistendo ad un spettacolo diretto e interpretato da Luca Barbareschi. Continue reading “Il penitente: lontani da noi stessi”

la Divina Commediola… tanto Divina e poco commediola

di Claudio Miani

Giobbe-Covatta-La-commediola-Nepi80573-e1460995887589.jpg

Irriverente, ironico, sarcastico, divertito e divertente. Ciro Alighieri, cugino del ben più noto Dante, dal palco del Teatro Vittoria in Roma, racconta così la sua Divina Commediola e regala circa due ore di risate e riflessioni prendendo spunto dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Un viaggio in rima e metrica napoletana che omaggia il buon pensare e il senso civico proiettando gli spettatori in un onirico viaggio tra i confini di un continente tanto vicino quanto lontano: l’Africa. Continue reading “la Divina Commediola… tanto Divina e poco commediola”