Categoria: Cinema

Roger Deakins di Blade Runner 2049 vince il premio ASC per la migliore fotografia

di Valerio Serafini

blade runner, outoutmagazine, 1.JPG

Roger Deakins, famoso al grande pubblico per le sue numerose collaborazioni con i fratelli Coen, ha vinto il premio per la migliore fotografia cinematografica durante la 32esima edizione degli ASC Awards, venendo premiato per il suo lavoro in Blade Runner 2049 del regista canadese Denis Villeneuve. Numerosi discorsi tenuti dagli ospiti della serata hanno avuto per tema la esigua presenza di donne nel ruolo di direttore della fotografia a Hollywood. Continue reading “Roger Deakins di Blade Runner 2049 vince il premio ASC per la migliore fotografia”

Quello che non so di lei: la tragedia dell’identità

di Chiara Maciocci

4eae19f1-a862-45c5-8586-e863218e205a.JPG

L’ultimo lavoro di Roman Polanski riflette su se stesso e sul modo in cui si costituisce un’opera d’arte, indaga quel momento di confusione o stallo in cui realtà e immaginazione si mischiano insieme e all’artista è quasi impossibile distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è: Delphine (Emmanuelle Seigner) è una scrittrice di successo, il suo ultimo libro è diventato un best-seller mondiale grazie al racconto di quella che è la storia vera della sua famiglia, e ora è in procinto di scrivere qualcosa di nuovo e preferibilmente irreale, che non abbia a che fare con esperienze da lei vissute in prima persona e che costituisca il risultato della mera creazione finzionale. Continue reading “Quello che non so di lei: la tragedia dell’identità”

L’isola dei cani: un nuovo ritmo per Wes Anderson

di Valerio Serafini

isoladeicani_outoutmagazine1.JPG

L’isola dei cani di Wes Anderson è il secondo film d’animazione in stop motion del regista statunitense, e racconta di un futuro in cui una cittadina giapponese decide di interdire i cani dal centro abitato per relegarli in un’isola di rifiuti. Continue reading “L’isola dei cani: un nuovo ritmo per Wes Anderson”

Il Filo Nascosto: l’amore ha il sapore di un’omelette ai funghi

di Roberta Lamonica

il-filo-nascosto out out magazine 3.jpg

Un silenzio innaturale, un uomo che legge, una donna in cucina intenta a preparare un’omelette ai funghi. Li ha raccolti ella stessa; li ha nettati, delicatamente asciugati ma poi tagliati a pezzi grossolani. La macchina da presa indugia sui gesti deliberatamente lenti della donna, sui dettagli: la padella, il burro, un’altra volta il burro e poi i funghi che appassiscono e dopo rinvengono nel grasso che li avvolge… e infine le uova, versate dall’alto così da prolungare il momento in cui si tuffano nella padella e abbracciano i funghi unti di piacere. L’uomo guarda la donna. Intensamente. La donna gli serve l’omelette e lui ne mangia un boccone e si arrende a lei e all’incantesimo del suo piatto. Continue reading “Il Filo Nascosto: l’amore ha il sapore di un’omelette ai funghi”

The Disaster Artist: ode e non elegia di un fallimento artistico

di Roberta Lamonica

The-Disaster-Artist 1 outout magazine.jpg

Basato sull’omonimo libro pubblicato da Greg Sestero e Tom Bissell, The Disaster Artist di James Franco è la celebrazione di The Room, film del 2003 di Tommy Wiseau. Universalmente riconosciuto come uno dei peggiori film che siano mai apparsi sul grande schermo – è stato definito Il Quarto Potere dei film brutti — la storia del making of di questo film ha fornito il materiale per il biopic di Franco che ha ben figurato nella trascorsa stagione degli awards. Continue reading “The Disaster Artist: ode e non elegia di un fallimento artistico”

Questo amore non si tocca: Figlia mia

di Laura Pozzi

figlia mia-outoutmagazine1.jpg

Uscirà nelle sale il prossimo 22 febbraio il secondo lungometraggio di Laura Bispuri, che dopo Vergine Giurata (2015) rappresenterà nuovamente l’Italia al festival di Berlino. Il film presentato ieri in concorso ha ricevuto un’accoglienza trionfale incantando critica e pubblico. Gran parte del fascino di questa storia tutta al femminile è da ricercarsi nell’ambientazione senza tempo che solo un’isola dalla dimensione lirica e fiabesca come la Sardegna poteva donare. Continue reading “Questo amore non si tocca: Figlia mia”

Sconnessi… dalla tecnologia o da una nuova realtà?

di Cristina Cuccuru

Sconnessi 1 - outoutmagazine.jpg

La tecnologia avanza e con questo ci dobbiamo fare i conti. Ogni epoca è stata segnata da nuove invenzioni che hanno rivoluzionato la società, inizialmente non viste benissimo, ma in seguito diventate parte integrante della nostra vita tanto da non poterne fare a meno: basti pensare all’automobile! Continue reading “Sconnessi… dalla tecnologia o da una nuova realtà?”

Transfert o il centro di anti-gravità permanente

di Emanuele Rauco

transfert.jpg

Sceglie la via della complessità Transfert, l’esordio nel lungometraggio di Massimiliano Russo che dall’anteprima al Roma Web Festival dov’è stato accolto con 10 minuti di applausi sta cominciando a farsi strada tra i festival, tentando la via della distribuzione in sala. Complessità che non significa difficoltà o cerebralità ma voglia di raccontare gli abissi della mente in un modo onesto e quindi non semplificato. Continue reading “Transfert o il centro di anti-gravità permanente”