Al MAST di Bologna, gli artisti di “Anthropocene” si interrogano sul futuro del pianeta e dell’uomo

testo di Aldo Frezza

foto di Edward Burtynsky

(courtesy Admira Photography, Milan / Nicholas Metivier Gallery, Toronto)

2. Uralkali Potash Mine #4 Berezniki_Russia 2017
Uralkali Potash Mine #4, Berezniki, Russia 2017

Siamo già all’interno di una nuova era geologica, in cui i cambiamenti prodotti dall’uomo sul pianeta lasciano ormai segni irreversibili? Su questo si interroga la grande mostra “Anthropocene” del MAST di Bologna, dove i tre artisti canadesi che hanno lavorato sul tema – il fotografo di fama mondiale Edward Burtinsky e i due pluripremiati registi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier –  esplorano i segni ormai indelebili dell’impronta umana sul nostro pianeta. Continua a leggere “Al MAST di Bologna, gli artisti di “Anthropocene” si interrogano sul futuro del pianeta e dell’uomo”

Gli inganni della bellezza. Conversazione di Rossella Agostino

Rossella Agostino.jpg

Venerdì 8 marzo 2019, alle ore 17.30, a Siderno (Reggio Calabria), presso il Cinema Teatro Nuovo, Rossella Agostino, direttore Musei e parco archeologico statale di Locri, ricadenti nel Polo museale della Calabria, guidato da Antonella Cucciniello, terrà una conversazione su una tematica suggestiva e di grande fascinazione: Gli inganni della bellezza. Continua a leggere “Gli inganni della bellezza. Conversazione di Rossella Agostino”

Quanti sono gli italiani che visitano i musei?

di Agostino Casaretto

Colosseo.jpg

Il nostro, si sa, è considerato il bel Paese e non solo per la nostra cucina, le nostre belle montagne e le meravigliose spiagge, ma tale considerazione è dovuta soprattutto al fatto che la nostra bella Italia, fortunatamente,  è una nazione con una storia che ha permesso di avere tante opere d’arte da far invidia a molte altre Nazioni. Continua a leggere “Quanti sono gli italiani che visitano i musei?”

La bambina e l’avvoltoio: condanna alla verità

di Serena Valente

la bambina e l'avvoltoio 2.jpg

Il lavoro di un fotogiornalista è spesso spaccato a metà tra etica e verità. Ma cosa fa questa figura? La funzione del fotogiornalismo è quella di raccontare tramite immagini, bloccare il tempo in una foto, e non si ha bisogno di parole per decifrarla, essa non conosce barriere culturali, politiche o geografiche. Continua a leggere “La bambina e l’avvoltoio: condanna alla verità”