Arte, Books, Cinema, News
Leave a Comment

“Dune” e “Spencer” sbarcano a Venezia

La terza giornata alla Mostra del Cinema di Venezia si è aperta con la prestigiosa anteprima mondiale di Dune, il kolossal di Denis Villeneuve tratto dall’opera del 1965 di Frank Herbert, e Spencer, il nuovo film di Pablo Larraín con Kristen Stewart nei panni di Lady Diana.

La Mostra di Venezia 2021 entra finalmente nel vivo, e lo fa sfoderando due pezzi da novanta.

Dune, il poster

Il primo, presentato fuori concorso, è la trasposizione cinematografica dell’amata opera letteraria di Frank Herbert, già trasposta nel 1984 con l’omonima pellicola girata da David Lynch e interpretata da Kyle MacLachlan, l’agente Cooper di Twin Peaks, e la star musicale Sting.

Più volte rinnegato dallo stesso Lynch (a causa dei forti contrasti nati col produttore De Laurentiis), Dune non ebbe un grande successo, finendo per incrementare le voci circa la maledizione di Dune, una nomea sviluppatasi durante le fasi di pre-produzione del fantomatico progetto sviluppato da Alexandro Jodorowsky, e che mai vide la luce.

Da quel che sappiamo, Denis Villeneuve ha preso particolarmente sul serio l’idea d’adattare il primo libro del famoso ciclo di Dune, come dimostrato dalla scelta di dividerne la trasposizione in due parti. Un’operazione voluta per decomprimere con maggior libertà e al contempo precisione gli eventi descritti nel romanzo.

Nel cast, i nuovi idoli giovanili Timothée Chalamet e Zendaya, affiancati dal Jason Mamoa de Il trono di Spade e Aquaman, Oscar Isaac, Charlotte Rampling, Josh Brolin, Dave Bautista e Javier Bardem.

Spencer, il poster

La seconda pellicola, intitolata Spencer, è invece un biopic diretto da Pablo Larraín e interpretato da Kristen Stewart, la star di Twilight.
Come si evince dal titolo (il cognome da nubile della Principessa Diana), il film ruota intorno alla figura di Lady D., alla ricerca di un’identità smarrita a corte.

Malgrado le apparenze, Pablo Larraín non sembra voler realizzare un vero film biografico, ma raccontare un breve periodo nella vita del personaggio, provando a immaginare quanto accaduto in uno specifico momento. Un approccio già adottato nei precedenti Jackie (2016) e Neruda (2016).

Niccolò Ratto


Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/spencer-e-dune-venezia-svela-suoi-assi-AEaSZTg?refresh_ce=1

Rispondi