Addio a Cicely Tyson, l’attrice di “Sounder”

L’iconica attrice afroamericana Cicely Tyson è scomparsa questo 28 Gennaio all’età di 96 anni. Nota soprattutto per le sue interpretazioni in Sounder e Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, Cicely lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema.

La tragica notizia è stata data dal suo manager, Larry Thomson, che non ne ha però rese note le cause:

È con il cuore pesante che la famiglia della signorina Cicely Tyson annuncia la sua dipartita questo pomeriggio”.

Una carriera lunga oltre 70 anni, coronata da performance straordinarie e molteplici riconoscimenti, tra i quali spicca la sua nomination all’Oscar per il film Sounder nel 1973.

Nata ad Harlem (New York) nel 1924, Cicely Tyson ha mosso i primi passi nel mondo dello show business come modella e recitando a teatro. Negli settanta il suo approdo alla televisione e al cinema, con l’immediata conquista di ben due Emmy per il film-Tv Autobiografia di Miss Jane Pittman, in cui interpretava una donna disposta a battersi per i diritti civili.

Figlia di una cameriera e di un muratore emigrati dai Caraibi, Cicely si è sempre schierata a difesa dei diritti civili, rifiutando d’interpretare parti di cameriere, drogate o prostitute, ruoli da lei giudicati un insulto per le donne di colore.  

Prima compagna e poi anche sposa del grande jazzista Miles Davis, l’attrice finì anche sulla copertina di un suo disco: Sorcerer (1967).

Vincitrice di un Tony Award nel 2013 per la performance nell’adattamento dell’opera teatrale The Trip to Bountiful, nel 2018 Cicely Tyson è stata anche la prima donna afroamericana a ricevere l’Oscar alla carriera.

Ultimamente aveva recitato nelle serie House of Cards e How to get away with murder – Le regole del delitto perfetto.

Niccolò Ratto

Rispondi