Mai toccare la famiglia

di Agostino Casaretto

peppermint foto 2.jpg

Un’ora e quarantuno minuti di emozioni, sapientemente portate sullo schermo da Pierre Morel, regista, e interpretate spettacolarmente da Jennifer Garner, sono gli ingredienti fondamentali di un thriller d’azione al cui centro troviamo qualcuno a cui viene distrutta ingiustamente la famiglia.

PEPPERMINT -l’angelo della vendetta- è un bel film sicuramente da vedere che si rifà al genere “vigilante” e “revenge thriller” quindi chi meglio di Pierre Morel, che ricordiamo come regista di Io vi troverò del 2008, già operatore di macchina e poi direttore della fotografia di Luc Besson, poteva dirigere questo film? E chi meglio di Jennifer Garner, premiata con il Golden Globe per il film Alias, poteva interpretarlo? Infatti questa accoppiata ha permesso a questo film, di aver già incassato 50 milioni di dollari nelle altre programmazioni internazionali.

peppermint foto 3.jpg

La storia è quella di una donna che vede morire innocenti, marito e figlia per mano di delinquenti legati al cartello della droga e, nonostante li abbia denunciati e riconosciuti, li vede assolti da un giudice colluso. Quindi da lì l’idea della vendetta che porterà la donna a trovare da sola la via della giustizia. I 44 giorni di riprese in una Los Angeles che sembra diversa dalla solita città sono stati sicuramente impegnati bene, visto il risultato che farà sicuramente felici gli amanti di questo genere di film. Le riprese, quasi sempre notturne, che esaltano la regia di Morel, in cui si evidenzia il fatto che sia stato un direttore della fotografia sicuramente ad alto livello, l’eccezionale Jennifer Garner,che con la sua recitazione perfetta emoziona il pubblico, fanno si che il film sia ben riuscito. Il film che sarà nelle sale dal 21 marzo è prodotto dalla LUCKY RED e la UNIVERSAL PICTURE.

Rispondi