Accordo fatto tra produttori e lavoratori di Broadway

di Agostino Casaretto

foto 1 accordo broadway.png

Tra l’Actors’ Equity, il sindacato che rappresenta 51.000 attori lavoratori del teatro, e la Broadway League, l’organizzazione dei produttori degli spettacoli, è stato finalmente raggiunto un accordo che prevede che l’1 per cento dei guadagni degli spettacoli venga diviso equamente tra gli attori di secondo piano e tutti i lavoratori che hanno collaborato alla riuscita degli spettacoli.

L’accordo, che è stato raggiunto dopo cinque settimane di sciopero, rappresenta una pietra miliare nel panorama degli accordi tra produttori e attori. Come è noto gli spettacoli di Broadway a New York rappresentano il più famoso centro di produzione teatrale al mondo con enormi incassi che fin’ora erano spartiti tra produttori e gli attori principali, mentre gli attori secondari ricevevano compensi modesti tanto da costringerli a fare spesso altri lavori.

Speriamo che questo accordo possa essere preso come  esempio tanto da divulgarsi anche nella nostra realtà teatrale e cinematografica in modo da poter soddisfare anche i nostri attori di secondo piano e gli addetti ai lavori.

Rispondi