Pollock e la Scuola di New York a Roma

di Serena Valente

pollock e la scuola di new york 3.jpg

Dal 10 ottobre al 24 febbraio 2019, al Complesso del Vittoriano, è presente la mostra di Pollock e la Scuola di New York. Direttamente dal whitney Museum di New York artisti come Pollock, Mark Rothko, Frinze Kline ed altri rappresentanti del nuovo astrattismo USA.

Artisti frutto di una rvoluzione, quella del 1950, quando gli Action Painter furono esclusi dalla mostra organizzata al Metropolitan Museum di New York. La rivolta degli esponenti fece sì che l’espressionismo astratto diventasse uno dei simboli della cultura Pop, attraverso l’espressività della forma e l’astrattismo stilistico.

Simbolo della Scuola di New York, Jackson Pollock è famoso per la sua indole ribelle, accompagnata da un abuso di alcol e frequenti “notti brave”, fino alla tragica del 1956 dove perderà la vita. l’artista sarà il primo a sperimentare il Dripping: un mix che coinvolge tutto il corpo nella pittura, una ritualità di una danza indiana primitiva e una modernità pre-performatica.

A Pollock, al suo mito indimenticabile e la sua arte sarà dedicata la prima parte della mostra, mostra ricca di colori vividi, soggetti astratti e armonia delle forme, pronti ad immergerci a pieno nell’Espressionismo Astratto.

Rispondi