di Agostino Casaretto

matera foto 2.jpg

Dopo l’inaugurazione, avvenuta nei giorni scorsi, Matera, capitale europea della cultura per il 2019, si appresta a presentare il suo programma culturale che si avvarrà, fino al 20 dicembre 2019, di 27 progetti che sono stati realizzati da associazioni lucane e un centinaio di partner internazionali.

Per la metà del programma saranno coinvolti 120 artisti e curatori e tutte le regioni italiane più 27 Paesi europei, per un programma che durerà 48 settimane. Per la realizzazione saranno coinvolti anche 5 mila materani e altrettanti lucani. L’80% del programma culturale prevede produzioni originali e anteprime assolute a livello mondiale per un investimento complessivo di 48 milioni di euro, con il sostegno di fondi  regionali, nazionali e privati con 20 sponsor, 15 italiani e 5 locali.

Matera foto 1.jpgUna delle  città più belle e caratteristiche italiane, con questa manifestazione, anima il turismo verso la città e la Basilicata, naturalmente con qualche problema logistico e infrastrutturale che si spera riesca a sostenere l’aumento delle presenze che affluiranno in questi luoghi e nei dintorni. Sono già in corso per questo  ristrutturazioni,opere e servizi, che aiuteranno a sostenere i flussi turistici.

Sarà rafforzato anche il percorso ferroviario Bari- Matera proprio allo scopo di agevolare chi vorrà venire a Matera per assistere agli spettacoli in programma. Sicuramente  questa sarà una occasione per i tanti che non hanno mai visitato Matera e i suoi sassi, (complesso di Case-Grotta scavate nella montagna), con i suoi musei unici. Una città con indubbio fascino e bellezza che non basta descriverla per gustarla.

Rispondi