I dieci migliori film del 2018 secondo l’American Film Institute

di Valerio Serafini

top10.outout.1.jpeg

L’American Film Institute, organizzazione no-profit creata dalla National Endowment for the Arts di George Stevens Jr., ha premiato, con i suoi AFI Awards, le dieci migliori pellicole del 2018. Da sempre tale lista si rivela come anticipatrice di quei film che si daranno battaglia nella stagione americana dei premi cinematografici, a partire dai Golden Globes fino ad arrivare ai Premi Oscar.

Nella classifica dei dieci migliori lungometraggi dell’anno appena concluso, si fanno sentire le assenze inaspettate di Vice – L’uomo nell’ombra e Bohemian Rhapsody, i film rispettivamente di Adam McKay e Bryan Singer.

top10.outout.2.jpeg

Invece, tra gli altri, sono presenti Se la Strada Potesse Parlare, del regista statunitense Barry Jenkins, vincitore dell’Oscar alla migliore sceneggiatura non originale nel 2017 per Moonlight, e BlackKklansman, di Spike Lee, che ha già fruttato al suo regista il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 2018. È stato, infine, premiato dall’American Film Institute con lo Special Award il film Roma del regista messicano  Alfonso Cuarón.

Quella di seguito è la classifica completa stilata dall’American Film Institute:

AFI –  FILM DELL’ANNO

BlackKklansman

Black Panther

Eighth Grade

Se la Strada Potesse Parlare

La Favorita

First Reformed

Green Book

Il Ritorno di Mary Poppins

A Quiet Place

A Star Is Born

SPECIAL AWARD

Roma

Rispondi