di Crisstina Cuccuru

Nelle tue mani - outoutmagazine 2.jpg

Alla Festa del Cinema di Roma di quest’anno viene presentata la categoria Alice nella città, una sezione autonoma dedicata al pubblico più giovane. Una delle opere appartenenti a questa sezione è stata Nelle tue mani (titolo originale Au Bout des Doigts), del regista francese Ludovic Bernard.

La storia è quella di Mathieu Malinski, interpretato da Jules Benchetrit, un giovane pianista che viene notato dal direttore del conservatorio di Parigi, Pierre Geithner (interpretato da Lambert Wilson), durante una sua performance attraverso il pianoforte della stazione ferroviaria. Il talento del ragazzo viene però oscurato dal suo stile di vita, fatto di furtarelli insieme agli amici, tanto da portarlo ad essere arrestato. La salvezza arriverà proprio da Pierre, che lo accoglierà in seguito nel suo conservatorio, con l’obiettivo di farlo partecipare ad un concorso musicale.

Nelle tue mani - outoutmagazine 1.jpg

Quella che ci viene presentata è l’ennesima storia cenerentoliana in cui il protagonista ambisce al riscatto nella sua vita, partendo dalle stalle e fino ad arrivare alle stelle. A fare da contorno, una storia d’amore ed il rapporto con la figura paterna sostitutiva, nonché un accenno di rivalità; insomma tutti quegli elementi tipici e poco originali del genere.

Tutto va per il meglio, tutto fila liscio come l’olio ed è proprio questo che fa storcere il naso. Lo spettatore capisce (per quel che c’è da capire) fin da subito il susseguirsi degli eventi ed il finale non può essere più scontato, ma neanche riesce a tenerti un po’ sulle spine.

La nota positiva della pellicola è sicuramente la prova del cast; buona infatti la prova non solo di Benchetrit e Wilson, ma anche quella di Kristin Scott Thomas, nei panni della rigidissima insegnante di Mathieu, e di Karidja Touré, nei panni dell’interesse romantico del protagonista.

Insomma, dopo L’Ascension e Mission Pays Basque, la terza prova di Bernard convince a metà a causa di una storia poco approfondita, così come i suoi personaggi, dotati di ben poche sfumature ma soprattutto di una presentazione del loro background.

Adatto a chi sogna un salto di qualità nella propria vita ed un riscatto, il film sarà distribuito da CINEMA ed uscirà nelle sale italiane il 20 dicembre.

Rispondi