di Serena Valente

sposacont2.jpg

È arrivato il nuovo saggio di Giuseppe Gnagnarella sulla storia dell’Intifada: la sposa contesa. Il libro è stato presentato al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo a Roma, il 19 novembre.  Saranno raccontati i primi 100 giorni dell’Intifada, lo storico conflitto israelo-palestinee che da anni dilaga in quelle terre, direttamente dal giornalista italiano, uno dei primi inviati occidentali in quel contesto geopolitico.

Scuola Rai, Gnagnarella è stato portavoce del vice direttore generale della rai, caporedattore del tg3 e del giornale radio, ed inviato speciale di guerra  non solo in Israele e Palestina, ma anche in Libano, Nicaragua ed ex Jugoslavia. Ne la sposa contesa mostra come accanto ai profughi palestinesi non ci sia solo la disperazione per le loro condizioni, ma anche la paura di essere nel mirino del terrorismo, e come affermato nella prefazione di Sandro De Bernardin finché questa paura non sarà rimossa, il cammino verso la pace sarà ostruito da un grande macigno.

gnagnarella.jpgGnagnarella ha inoltre insegnato nella facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma, alla Salesiana e all’università di Cassino, e speriamo che sempre più giovani vengano sensibilizzati su i temi dei quali il giornalista ha sempre parlato.

Rispondi