di Beatrice Andreani

Black Tide - OutOut Magazine (1).jpg

Nulla è come sembra in Black Tide, nuovo thriller di Erick Zonca, distribuito da Sun Film Group Spa, con Vincent Cassel e Romain Duris.

Tratto dal best-seller The Missing File dell’israeliano Dror Mishani, viene narrata la misteriosa scomparsa dell’adolescente Danny Arnault. Ad occuparsi del caso è il detective Francois Visconti (Vincent Cassel). Abbandonato dalla moglie, poco attento alle necessità del figlio Denis, e con problemi di alcolismo, Cassel è aiutato nelle ricerche da Roman Duris (nei panni di Yann Bellaile), anch’esso desideroso di capire che fine abbia fatto l’allievo Arnault. Tra il protagonista e la madre del giovane scomparso nasce una complicità che porterà Cassel a prestare maggiore attenzione nei confronti del figlio, fino ad empatizzare con la donna e col suo dolore.

Black Tide - OutOut Magazine (2).jpg

Zonca dà vita ad un dramma dai tratti inquieti e oscuri, in un setting, quello di Clichy, insofferente e malavitoso. Passo dopo passo, attraverso le fragilità dei personaggi, la verità si staglia e si fa spazio tra le ombre della trama fino alla svolta repentina del finale.

Nelle sale il 22 novembre 2018.

Rispondi