Torna il Grinch nel remake di Pete Candeland

di Beatrice Andreani

Il Grinch - OutOutMagazine (1).jpg

Torna Il Grinch, diretto da Pete Candeland e Yarrow O’Callaghan e distribuito dalla Universal Picture.

Il remake è fedele alla pellicola del 2002 del regista Ron Howard con Jim Carrey. Nelle due versioni, infatti, sono stati cambiati diversi aspetti in relazione al romanzo di Dr. Seuss, da cui i due film sono tratti.

Il Grinch - OutOutMagazine (3).jpg

A prestare la voce all’iconico personaggio del Grinch, è Benedict Cumberbatch (candidato all’Oscar per The Imitation Game e protagonista di Doctor Strange). Direttamente dalla grotta in cui vive insieme al suo cane Max, il Grinch si reca nel piccolo villaggio vicino solo per procurarsi cibo per sopravvivere. Non manca ovviamente la dolce Cindy-Lou Who. Per lei festeggiare il Natale è di fondamentale importanza, come lo è per l’intero villaggio che decide di organizzare una festa molto più grande del solito. Cindy-Lou Who ha in mente un piano: fermare Santa Claus per poterlo ringraziare dell’aiuto offerto a sua madre. Ma le ciniche reazioni del Grinch non si fanno attendere. Rubare il Natale è l’unica soluzione per ritrovare la tranquillità perduta. Così il Grinch Si traveste da Babbo Natale, posando sotto l’albero, al fine di poter catturare una renna per la sua slitta.

Il suo sprezzante e incrollabile atteggiamento verso la festività è messo a dura prova. Lo spirito del Natale lo circonda e, in qualche modo, lo contagia. Riuscirà il Grinch ad arrendersi e ad essere coinvolto dall’euforia della piccola Cindy-Lou Who?

Scopritelo il 29 novembre in tutte le sale.

Rispondi