Michael Pena e Diego Luna al Lucca Comics & Games

di Beatrice Andreani

Narcos Messico Netflix - OutOutMagazine (1).jpg

Al Lucca Comics & Games si è parlato della serie Narcos Messico che avrà una nuova linea narrativa, separata dalle tre precedenti stagioni. Diego Luna ha spiegato come è stato lavorare in Rouge One e come è stato invece lavorare in Narcos Messico.

Con questa nuova serie i produttori e gli autori hanno cercato di mostrare con fedeltà l’attuale complicato rapporto tra gli Stati Uniti e il Messico, della frontiera tra i due Paesi e delle decisioni politiche adottate dal Presidente Trump nei confronti di chi cerca di scavalcare il confine.

Narcos Messico Netflix - OutOutMagazine (2).jpg

Si è parlato poi anche dell’uccisione dell’assistente di produzione. L’incidente ha sconvolto Luna che però ancora non faceva parte del cast al momento dell’accaduto, perché la tragedia ha avuto luogo prima dell’inizio delle riprese. Proprio per questo, ha aggiunto Luna, è ancor più fondamentale raccontare la guerra in Messico causata dall’impero della droga, perché coinvolge tutti e miete vittime in ogni istante. E non solo in Messico.

Viene chiesto a Luna se la sua lettura della storia non rischi di sembrare troppo glorificante verso le figure dei criminali. Ma Diego Luna replica affermando che non è affatto così e che il progetto non ha mai avuto l’obiettivo di esaltare queste figure negative. Nel corso delle puntate, infatti, si può comprendere come la narrazione si dispieghi in un intreccio più complesso che separa quei personaggi che davvero sono dalla parte giusta da quelli che invece non lo sono.

Narcos Messico uscirà il 16 novembre.

Rispondi