di Francesco Amato

premiocavallini1.jpg

Giunge al dodicesimo anno di vita il “Premio Cavallini” istituito da Vittorio Sgarbi.

Il premio è stato dato nel corso degli anni a personaggi di spicco nel mondo della cultura italiana, nomi come: Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Oscar Farinetti e Mauro Corona.

premiocavallini2.jpg

La premiazione dell’edizione 2018 si è svolta a Pordenone, nel convento di San Francesco nella serata del 27 ottobre. La cerimonia, presentata da Vittorio Sgarbi, è iniziata con la lettura di un brano inedito di Giuseppe Sgarbi, padre di Vittorio, scomparso nel gennaio di quest’anno.

Il premio della sezione Saggistica è stato vinto da Michele Ainis, per la sua attività da docente, autore ed editorialista e per le sue battaglie per la tutela della Costituzione Italiana. Ermanno Cavazzoni ha ricevuto, invece, il premio nella sezione narrativa, per la pubblicazione del suo ultimo libro “La galassia dei dementi”.

premiocavallini3.jpg

Il premio alla carriera è stato dato a Piera Degli Esposti, attiva da oltre cinquanta anni nel mondo del cinema e del teatro, dove ha lavorato con registi del calibro di Pier Paolo Pasolini, Nanni Moretti e Lina Wertmüller. Morgan, cantante italiano ed ex frontman dei Blue Vertigo, è stato dato il Premio alla Creatività. È lo scrittore Sergio Claudio Perroni il vincitore dell’ultimo premio della serata: il premio speciale per la narrativa e la Poesia.

Rispondi