Rebooting La Bambola Assassina: Cucky is Back!

di Roberta Maciocci

bambola-assassina2.jpg

In arrivo l’ottavo film della saga di Chucky, La Bambola Assassina. Il primo film, uscito ben 30 anni fa, diventò subito un oggetto di culto per gli aficionados dell’horror, anche se non tutti sanno che a favorire la continuazione del franchise dal secondo in poi fu un gigante del cinema: Steven Spielberg.

Fu infatti lui, una volta pronta la seconda “puntata”, a mettere in contatto i realizzatori con la Universal Pictures. Era un dato di fatto che la nuova proprietà della casa di produzione del primo film, United Artists (MGM), non desiderasse più realizzare film appartenenti al genere.

La bambola assassina 3.jpg

Tornando al nuovo episodio della serie, si tratterebbe di un reboot e non di una continuazione delle “avventure” del malefico giocattolo. Cambiamenti sostanziali nel carattere, per così dire, del personaggio: stando alle indiscrezioni di parla di un accantonamento del fattore che va oltre l’umano, cioè l’incarnazione nella bambola dello spirito del killer Charles Lee Ray, avvenuta in punto di morte del criminale. La bambola che nel primo film dell’88 rappresentava il tramite per una reincarnazione di Charles nel corpo di Andy, il bambino al quale veniva regalata. Chucky, in questa sua nuova rivisitazione dovrebbe rivelarsi un burattino spersonalizzato. Seppure portatrice di sventura, non una creatura dotata quasi di vita propria. Ma sono soltanto rumours, e i particolari di ogni film “di paura”, per dirla infantilmente, non possono necessariamente e fisiologicamente essere svelati prima della visione.

La nuova pellicola, sarà diretta dal trentottenne ma già quotatissimo Lars Klevberg.

Il creatore della serie, Don Mancini, lo scorso 21 settembre ha postato una foto alquanto indecifrabile su Twitter: l’immagine di Mariah Carey con un cartello che recita (tradotto dall’inglese) “Io non la conosco2. In alto, quale titolo della foto, un vago “Questo è tutto ciò che ho da dire riguardo all’argomento” (sempre tradotto dall’inglese). Un pizzico di suspance in più o un dissociarsi dalla nuova versione della sua diabolica creatura? Lo scopriremo solo vedendo.

Rispondi