di Agostino Casaretto

Dl-1.jpg

Quando si lascia la vita dopo una lunga malattia si dà il tempo ai propri cari e agli amici di elaborare il futuro lutto, man mano che l’evoluzione della malattia compie l’ultimo atto, anche se in effetti è difficile accettare che un regista in carriera, moderno, di successo e di soli 57 anni possa andarsene lasciando di sé solo le pellicole e il proprio percorso lavorativo che hanno già segnato il suo successo, che avrebbe potuto continuare, se il destino non lo avesse portato via in questi giorni.

Danny Leiner il regista di tanti film tra i quali American Trip-Il primo viaggio non si scorda mai (2004), Fatti Strafatti e Strafighe (2000), Dude, Where’s My Car (2000), Un anno dopo (2005),che ha diretto soprattutto commedie americane, oltre ad aver lavorato tanto per la tv (The Sopranos), era nato il 13 maggio 1961 a Brooklin e nel corso della sua carriera era stato, oltre che regista, attore e sceneggiatore.

danny-leiner.jpg

Il suo film più recente, invece è stato The Young  Kieslowski del 2014. Danny Leiner si diplomò al famoso  Purchase College di New York dove fece parte di un nutrito gruppo di aspiranti cineasti debuttando nel cinema con Layin’ Low, da allora i successi di Leiner non hanno visto sosta fino a quando ha dovuto lottare contro la malattia che inesorabilmente gli ha fatto lasciare il mondo.

Rispondi