La tragedia di un uomo qualunque

di Agostino Casaretto

ti presnto sofia foto 1.jpg

Cosa siamo capaci di inventarci per non perdere la donna che amiamo, soprattutto se siamo persone senza carattere e un po vigliacche? Possiamo affidarci, per quello, alle decisioni di una bambina, anche se si tratta della propria figlia, o alle intemperanze della donna che ci rende piacevole la vita?

Questa è in sostanza la trama del Film Ti presento Sofia, che abbiamo visto oggi in anteprima, un film che sicuramente otterrà al botteghino un buon successo sia per le notorietà e la simpatia di Fabio De Luigi, l’attore che con le sue tante interpretazioni è entrato nel cuore degli italiani, che per  Micaela Ramazzotti e la bambina-donna Caterina Sbaraglia, le due contendenti del film. Una donna e una bambina che con i loro dispettucci distruggono la vita a Fabio De Luigi (Gabriele nel film) un uomo che stanco delle sue varie avventure ha deciso di dedicarsi completamente alla propria figlia.

ti presento sofia foto 2.png

Un film che abbiamo seguito con piacere dopo la prima parte un po lenta e confusionaria e con interpretazioni secondo noi poco convinte tanto da far pensare che il film sia stato girato in tempi diversi, soprattutto il primissimo incontro tra Gabriele e Mara (Micaela Ramazzotti) non dà la sensazione che i due attori siano entrati pienamente nella parte con una recitazione assolutamente fredda. Un’altra nota negativa riguarda il direttore della fotografia che spesso si è perso dietro immagini fuori fuoco. Dopo queste note negative il film si è ripreso, anche grazie alla simpatia e sfacciataggine di Caterina Sbaraglia (Sofia) la figlia di Gabriele che pur essendo alla sua prima interpretazione se l’è cavata benissimo. In complesso un film piacevole che rispecchia il problema che assilla oggi tanti uomini che si confrontano con donne in carriera che pretendono, a volte, egoisticamente, di non considerare altro che i propri voleri senza minimamente valutare quelli della persona che le ama. Guido Chiesa, il regista del film, ha disegnato i personaggi con sapienza ed esperienza,  non male anche gli altri interpreti, da citare un ottimo Shel Shapiro (Oscar), che ricordiamo come cantante dei The Rokes, qui nella parte del padre di Gabriele, e Chicco ( Andrea Pisani) fratello di Gabriele. Il film che è prodotto da Maurizio Totti e Alessandro Usai con Colorado Film e con Medusa Film in associazione con Banca Patrimoni Sella & C, sarà nelle sale dal 31 ottobre.

Rispondi