Oltre la nebbia: viaggio nel thriller psicologico

di Agostino Casaretto

Oltre-La-Nebbia-0.jpg

Ottantasei minuti di tensione, in un susseguirsi di colpi di scena, legati all’esoterismo e all’intreccio della sceneggiatura che, pur non facilmente, il regista Giuseppe Varlotta è riuscito a proporre ottimamente.

Oltre la nebbia, il mistero di Rainer Merz, è un film emozionante e colmo di sorprese, che racconta la storia di un investigatore privato (Pippo Delbono) che viene incaricato di cercare un attore (Cosimo Cinieri) scomparso improvvisamente e inaspettatamente dal set di un film storico sull’Imperatore Federico II.

Oltre-la-nebbia foto 1

L’incarico assegnato dalla compagna dell’attore (Corinne Clery) si presenta subito colmo di stranezze, sia per il comportamento dei vari personaggi del film che per i ricordi confusi dell’investigatore che si ripropongono continuamente senza una spiegazione plausibile. Raccontare il resto del film sarebbe rovinarvi questo thriller psicologico che potrete vedere a Roma dal 4 ottobre. Il film è in gara al Terra di Siena International Film Festival. Un complimento va a tutto il cast che è riuscito, ognuno nel loro ruolo, a rendere credibile questo thriller psicologico che rispecchia la realtà attuale della nostra società nella quale ogni giorno avvengono omicidi legati alla pazzia, alla delinquenza, a gruppi di malviventi o a sette sataniche. Il film fa parte del cosiddetto cinema indipendente che rappresenta oggi la linfa del cinema italiano. Il film è stato prodotto da Kabiria Films in coproduzione con REC in collaborazione con Associazione Kabiria e Kira Films, distribuito dalla PFA Films Srl.

Rispondi