Nuove accuse: Stallone è l’ultimo indagato

di Luca Ingravalle

Sylvester Stallone Out Out Megazine 1.jpeg

Se dovessimo ricordare questo primo semestre appena trascorso in ambito cinematografica, sicuramente uno dei primi topic che verrebbe citato sarebbe il caso Weinstein e le denunce che dal suo scandalo hanno poi fatto luce su una problematica di scala più ampia.

Da molto tempo ormai Hollywood non viene più considerata la città degli Angeli nonostante le varie lettere d’amore ad essa dedicate di recente, La La Land in primis, poiché di angelico sembra non avere proprio nulla ormai.

Sono stati mesi, quelli appena trascorsi, di grande attenzione mediatica: il coraggio di alcune donne è stato premiato, Asia Argento continua a trovarsi al centro di una gogna senza apparente motivo, Weinstein si è costituito, Kevin Specey licenziato, e cosi via.

Sylvesterstallone Out Out Megazine 2.jpeg

Tutto è bene quel che finisce bene, giusto? Non proprio.

Se di recente persino Jamie Fox è stato buttato nel ciclone da una sua ex collaboratrice che ha dichiarato di essere stata schiaffeggiata con il membro virile di quest’ultimo (testuali parole), un altro grande nome è stato reso pubblico: Sylvester Stallone.

Risalgono a una settimana fa, infatti, le accuse di una donna per ora rimasta anonima, secondo la quale Stallone avrebbe abusato di lei negli anni novanta.

La risposta dell’attore non è tardata ad arrivare e, tramite il suo avvocato, ha reso pubblica la sua volontà di sporgere querela per diffamazione, definendo le accuse della donna come una “scusa per farsi pubblicità e apparire davanti alle telecamere”.

Nonostante ciò l’indagine per abusi rimane in corso, come affermato dal portavoce del dipartimento di Los Angeles, stando alla possibilità, confermata dallo stesso avvocato di Stallone, che l’attore di Rocky e la vittima abbiano avuto una relazione alla fine degli anni ottanta.

Rispondi