“The Rock” Dwayne Johnson vestirà nuovamente i panni di Roadblock? Terzo appuntamento al cinema con la saga dei G. I. Joe

di Roberta Maciocci

G.I.-Joe ever vigilant.jpg

Previsto per il 2020 il nuovo capitolo della saga G.I. Joe, dal titolo G. I. Joe: Ever Vigilant. I film si ispirano alle action figures, i giocattoli creati dalla Hasbro negli anni sessanta, e che successivamente dettero vita a serie di cartoni animati e comics. G. I. è l’acronimo di Government Issue, che unito a Joe, in quanto nome comune maschile negli States, era stato coniato per indicare la figura di un qualsiasi soldato di fanteria, a partire dalla seconda guerra mondiale.

I soldati giocattolo, fonte di ispirazione anche per il personaggio di Big Jim della Mattel, furono realizzati in seguito al successo commerciale della Barbie, della quale, muscoli a parte, avevano le stesse dimensioni di altezza, 30 centimetri.

Questo terzo appuntamento, che segue i due film precedenti (il primo del 2009, il secondo, G.I. Joe: Retaliation del 2013) dovrebbe prevedere nuovamente la presenza di Dwayne Johnson, “The Rock”. L’attore ed ex wrestler quarantaseienne è corteggiato dai produttori della nuova pellicola per interpretare, come già nel secondo capitolo, i panni di Roadblock, il sergente maggiore della squadra speciale G.I. Joe, atta a combattere il terrorismo.

Nelle sue dichiarazioni in merito al film interpretato nel 2013, relative anche a questo progetto in fieri, Johnson si era dimostrato entusiasta di aver fatto parte del team e propenso alla nuova avventura cinematografica.

In questo nuovo episodio, al quale stanno lavorando Josh Appelbaum ed Andre Nemec (gli autori di Mission: Impossible, Tartarughe Ninjia ed altri soggetti), i G. I. Joe dovranno debellare una nuova arma creata dagli attentatori: un potente strumento in grado di incenerire qualsiasi obiettivo ne fosse colpito.

Stando a quanto riportato da That Hashtag Show, oltre ai nomi degli sceneggiatori, l’altra notizia ufficiale è che la Paramount Pictures abbia previsto la data di uscita del film negli Stati Uniti per il 27 marzo 2020.

Rispondi