Terza proprietà venduta per Harvey Weinstein

di Luca Ingravalle

harvey_weinstein_-_h_-_2017.png

Si è conclusa pochi giorni fa la trattativa che ha visto la townhouse newyorkese di Harvey Weinstein venduta a un nuovo acquirente.

Secondo quanto riportato da Variety, la palazzina situata nel West Village di New York, composta da cinque piani e una superficie di 465 mq, è stata venduta per ventisei milioni di dollari a un ipotetico acquirente la cui identità non è stata ancora rivelata.

Per il produttore, attualmente al centro di un vortice mediatico per le accuse di molestia provenienti da oltre ottantacinque donne di spettacolo e non, si tratta della terza proprietà venduta negli ultimi mesi.

georgina-chapman-harvey-weinstein.jpeg

La townhouse di New York segue infatti la villa negli Hamptons venduta per quasi dieci milioni di dollari (quasi dodici milioni in meno rispetto al prezzo originario) e la proprietà nel Connecticut venduta per oltre sedici milioni di dollari.

La causa delle vendite, oltre allo scandalo, è riconducibile al divorzio in corso con la seconda moglie Georgina Chapman. Al momento Weinstein si trova in Arizona, all’interno di un centro di riabilitazione.

Rispondi