Il miglior film? Indiscrezioni dall’Academy sul possibile Premio Oscar

di Roberta Lamonica

Oscars outoutmagazine 1.jpg

A pochi giorni dalla cerimonia di consegna degli Oscar, Hollywood Reporter rende nota l’opinione di un misterioso giurato (di cui ovviamente non sono note le generalità e che non è legato a nessuno dei film candidati), sui film in corsa per l’Oscar come miglior film. Forse qualcuno potrà storcere il naso di fronte a certi giudizi trancianti. Eccoli elencati.

oscar outout magazine 2 (1).jpg

CMBYN: sullo schermo la differenza di età tra Elio e Oliver sembra tale da far sembrare quest’ultimo un predatore sessuale. Se fosse successo nel racconto di una relazione eterosessuale – continua il giurato- sarebbe sembrato sbagliato, quindi lo è anche in un relazione omosessuale.

The Post: Tutti sono troppo intenti a giocherellare nevroticamente con qualcosa: che sia qualcosa nelle tasche, una sigaretta o quant’altro. Un’ottima storia, con un ottimo cast che il regista ha ‘Spielberghizzato’ troppo.

Three Billboards outside Ebbing, Missouri: non è ‘sincero’. La recitazione è eccellente ma i personaggi non sembrano veri e la storia sembra esattamente ciò che è: una versione British dell’America.

Lady Bird: bel film ma la sua promozione si è trasformata in una vera e propria propaganda. Esagerato nell’ingrandire come sotto una lente qualunque cosa riguardi il film o il suo making of.

Il Filo Nascosto: Lo ha adorato

La forma dell’acqua: ha amato questo film perché è sempre ‘a fuoco’; parla di outsiders e non di razzismo o sessismo, a suo dire.

 Darkest hour, Get out, Dunkirk: non pervenuti. Strano che il nostro giurato misterioso non spenda nemmeno una parola su Dunkirk, da molti indicato come un possibile avversario dei film di Del Toro e McDonagh nel rush finale per l’ambita statuetta.

Pensate che, a pochi giorni dalla cerimonia di premiazione, la divulgazione di queste informazioni possa essere in qualche modo indizio dell’orientamento dell’Academy?

Rispondi