Clint Eastwood torna alla recitazione in The Mule

di Valerio Serafini

Eastwood, OutOutMagazine, 1.JPG

Il vincitore di cinque premi Oscar Clint Eastwood, il cui ultimo film Ore 17:15 – Attacco al treno si aspetta nelle sale italiane per l’8 febbraio, si sarebbe già impegnato in un nuovo progetto intitolato The Mule, che lo coinvolgerebbe sia come regista che come interprete principale.

Il film in questione è tratto da un articolo apparso sul New York Times e scritto da Sam Dolnick. Si narra la vera storia di Leo Sharp, un novantenne reduce dalla Seconda Guerra Mondiale e orticoltore di successo, immischiatosi nel contrabbando di droga al servizio del cartello messicano.  Il veterano fu poi arrestato dalla DEA mentre stava trasportando un carico di cocaina del valore di 3 milioni di dollari, ma venne condannato infine a soli 3 anni di reclusione grazie all’intervento dell’avvocato che si appellò alla presunta demenza del cliente per uno sconto della pena.

Eastwood, OutOutMagazine, 2.JPG

Sebbene l’accordo tra la Warner Bros. e Eastwood non sia ancora ufficiale, quest’ultimo con ogni probabilità si accinge ad essere protagonista e regista di The Mule, la cui sceneggiatura è stata scritta proprio da Nick Schenk, lo sceneggiatore di Gran Torino, e rivista da Dave Holstein.

 

Rispondi