Bad Moms 2 – Il ritorno delle mamme cattive

di Giulia Russo

Bad Moms 2 Out Out Magazine.jpg

Il Natale è un momento magico: i regali, le decorazioni, la famiglia e i pranzi interminabili. E’ il periodo più bello dell’anno.. se non sei una mamma. Chi pensa al regalo per la suocera? Chi pensa ai menù? Donne sull’orlo di una crisi di nervi. Il secondo capitolo di Bad Moms racconta le vicende delle tre protagoniste Amy, Kiki e Carla durante il periodo natalizio ma con un carico ancor più pesante rispetto al primo film: le rispettive madri.

Amy si trova ad affrontare il primo Natale con il suo nuovo fidanzato ed i rispettivi figli; Kiki è alle prese con i quattro figli che non vuole deludere; Carla affronta le festività da single con il figlio. Come se non bastasse, oltre alla ricerca del perfetto spirito natalizio, devono intrattenere – e trattenere – le madri che passeranno con loro le festività. Ruth – la madre di Amy – è la nonna che insieme alla canzone della buonanotte regala iPhone. Rigida e perfezionista, considera il Natale un competizione tanto da invadere la casa della figlia con un esercito di decorazioni ed un party della vigilia con centinaia di invitati – senza autorizzazione della proprietaria di casa. Sandy è la madre di Kiki da poco vedova. Appiccicosa e instabile, sfoggia degli adorabili pigiami con il volto della figlia con cui non riesce ad avere un rapporto sano. Isis è la madre di Carla, spensierata e senza freni tanto da condividere canne e stivali con la figlia che però cerca di essere una madre migliore.  Il mix tra ansia natalizia, alcol ed un ballo sfrenato con Babbo Natale porta le protagoniste a scontrarsi fino a riscoprire un rapporto più stretto con le loro madri.

Bad Moms 2 Out Out Magazine Sarandon Hines Baranski.jpg

Il film riprende l’idea del primo capitolo: fare la mamma è il mestiere più bello del mondo ma alcune volte è troppo e fa quasi impazzire. Bad Moms 2 è diretto da Jon Lucas e Scott Moore, più conosciuti come gli autori di Una Notte da Leoni. Il cast ritrova Mila Kunis, Kristen Bell e Kathrin Hahn nei panni delle protagoniste. Le nonne sono interpretate da Christine Baranski, Susan Sarandon e Cheryl Hines che rubano totalmente la scena alle figlie, dando una caratterizzazione ai loro personaggi da vere fuoriclasse: divertenti e totalmente sopra le righe. La sceneggiatura è scorrevole ed i costumi adeguati ai ruoli – il vestito della cena della vigilia della Baranski ne è la prova.

Un film natalizio spassoso, consigliato a tutte le mamme che in 100 minuti potranno riflettere sull’inutilità della ricerca della perfezione.

Rispondi