RIFF Awards 2017 – Rome Indipendent Film Festival

di Federico Spinelli

outoutmagazine Pippo Delbono oltre la nebbia.jpeg

Dal 28 Novembre al 10 Dicembre andrà in scena la XVI edizione della rassegna cinematografica Riff Awards 2017 (Rome Indipendent Film Festival), diretto da Fabrizio Ferrari. Il Festival si terrà presso la Casa Del Cinema di Villa Borghese, in collaborazione con Biblioteche di Roma.

Come dichiarato dal direttore artistico in un’intervista, la rassegna si impegna nel promuovere due aspetti principali: valorizzare le opere prime italiane e dare la possibilità ai registi di esprimere un cinema sperimentale- Nell’evento oltre la categoria per i film vi è  spazio anche per una sezione dedicata ai documentari. Il Cinema insegna è il titolo dell’area riservata ai cortometraggi che trattano tematiche riguardanti i diritti umani; alcune di queste opere sono firmate da registi esordienti. Oltre la presentazione parziale delle opere che concorreranno al festival, un tema trattato con riguardo durante la conferenza è stato ribadire il percorso indipendente delle opere. Infatti, guardando le schede tecniche di alcuni film, talvolta il regista veste anche il ruolo di produttore e distributore. Quest’anno la giuria ha voluto arricchire il più possibile il range di generi presenti nel festival, dalla commedia al thriller, passando per il drammatico fino ad arrivare all’horror.

outoutmagazine poster riff 2017La rassegna però non è soltanto proiezioni audiovisive. Infatti per tutta la durata dell’evento ci saranno eventi come il Masterclass, tenuto da Luciano Tovoli, direttore della fotografia degli anni settanta e protagonista del rinnovamento dei canoni luministici del cinema italiano. Inoltre venerdì 1 Dicembre presso la biblioteca Flaminio si terrà un pitching dove giovani sceneggiatori potranno presentare i propri progetti. I più interessanti   verranno presi  in considerazione dei produttori. Un altro special event avrà luogo sabato 2 Dicembre, Viva il nord è il nome di questo appuntamento dove si parlerà di come il cinema nord europeo stia crescendo e ottenendo riconoscimenti su scala mondiale. Saranno ospiti nel dibattito la regista danese Lise Birk Pedersen e l’artista finlandese Sophia Ehrnrooth.

Un’interessante frontiera sul quale lo staff del festival cinematografico sta lavorando è il Day and Date, cioè la possibilità di vedere contemporaneamente al cinema, come a casa attraverso tv, smartphone o altri dispositivi elettronici, alcune opere in concorso nel festival.

In un’intervista rilasciata riguardante il cinema indipendente, Fabrizio Ferrari afferma che il mercato italiano, in confronto a quattro o cinque anni prima, si sta abituando ad un cinema d’autore. Infatti è sempre più frequente trovare nelle sale un film indipendente. Continua nel sostenere che questo processo è possibile grazie all’avanzamento della tecnologia dove il digitale e programmi di montaggio semi professionali supportati da comuni computer, abbattono drasticamente il costo produttivo di un film.

Per tutti gli appassionati di cinema è un evento da non perdere, con oltre cento anteprime nazionali. Una rassegna internazionale con opere provenienti da tutto il mondo. L’unico film italiano che concorre al festival è Oltre la nebbia, scritto e diretto dal regista Giuseppe Varlotta.

Rispondi