Babylon Berlin, Episodi 1-2: segreti e misteri nella Germania del Reich

in Concorso al Festival del Cinema di Roma – di Laura Caporusso

Babylon Berlin 1 OutOut.jpg

Germania, anno 1929: nella Berlino del Reich nascono i primi moti Nazionalsocialisti, mentre un giovane commissario di polizia, Gereon Rath, sta seguendo le tracce per un misterioso caso di omicidio. Ispirandosi ai romanzi di Volker Kutscher, la serie seguirà le vite dei vari protagonisti mentre si confronteranno con la Grande Depressione e con i Ruggenti Anni Venti.
Tra misteri, intrighi, paura per il Reich e voglia di scatenarsi nei locali, Babylon Berlin si rivela essere un nuovo prodotto seriale destinato, a mio avviso, ad avere grande successo.

La serie, al momento, è composta da 2 stagioni di 8 episodi ciascuna, e in Italia ne potremo usufruire a partire dal 28 Novembre 2017 sul canale Sky Atlantic. Qui alla Festa del Cinema di Roma sono stati presentati in anteprima i primi 2 episodi della Prima Stagione e, bisogna ammetterlo, promette davvero grandi cose.

Babylon Berlin 2 OutOut.jpg

E’ tutto curato nel minimo dettaglio: dai costumi, alle scenografie, alla trama, alla caratterizzazione dei vari personaggi. Allo spettatore sembra davvero di essere all’interno della narrazione, e per i più accaniti telefilm addicted sarà davvero dura farne a meno.

In particolare questi primi due episodi hanno lanciato le basi per una narrazione dal ritmo serrato, pieno di colpi di scena, stupore, dubbi su cosa potrebbe accadere, tanto da lasciare lo spettatore con la fatidica domanda: “E adesso?”

Babylon Berlin 3 OutOut.jpg

Come in tutte le serie televisive degne di nota, lo spettatore si ritroverà ad amare, o comunque provare un sentimento, verso i vari protagonisti, calandosi nei loro panni e ritrovandosi a sentire le stesse identiche sensazioni che stanno provando loro in quel preciso fotogramma.

E in fondo ci fa capire come, negli anni, alcune cose non siano cambiate affatto (la corruzione, i sotterfugi da parte di un corpo armato, i segreti che vengono nascosti, ecc…). E’ sì un periodo ormai a noi lontano, ma in fondo non così tanto. Vengono fuori tematiche che nei libri di Storia non ci sono mai stati raccontati, dubbi e perplessità riguardanti un periodo storico che rimarrà per sempre un mistero.

Come si dice in questi casi, “alla prossima puntata”.

Rispondi