La casa di Safyia, di Enrica Tedeschi

la casa di safyia.jpegSin dall’antefatto, La casa di Safyia trasuda mistero e intrighi, arricchiti da una suspense sottile ma pervasiva, che non molla mai la presa. Il costante senso di pericolo che pervade gran parte delle pagine toglie il fiato al lettore, attanagliandolo al testo, da divorare dalla prima all’ultima riga.
L’autrice Enrica Tedeschi è abilissima a delineare i tratti distintivi di ciascun personaggio, rendendolo saldamente ancorato al reale, parte di un tutto verosimile anche nelle “virate” all’interno del mondo dell’esoterismo. Le ambientazioni e gli scenari nei quali si muovono i personaggi sono sapientemente e minuziosamente descritti dall’autrice, tanto che, scorrendo le pagine del libro, si ha quasi la sensazione di percorrere il suq della città yemenita di Sana’a insieme alla protagonista, la giovane giornalista Kore, e di riuscire a sentirne gli odori intensi, il caldo afoso e il brusio continuo dei venditori ambulanti.
II mondo che emerge dalle pagine del testo è costituito in parte da pregiudizi e condizionamenti sociali, violenza e fanatismo religioso – del quale affiora l’accezione più brutale – ma riesce anche a rivelare al lettore un universo nascosto, fatto di amori, passioni e potenti sentimenti che pervadono i personaggi femminili, all’apparenza secondari, ma sui quali si impernia in realtà l’intera storia, che possiede tutti gli elementi di un thriller da manuale: servizi segreti, intrighi internazionali e potenti organizzazioni criminali.
TRAMA – Kore, giovanissima giornalista in erba, decide di accettare un incarico impegnativo ma promettente affidatole dal direttore della rivista per cui lavora, “Donna, domani”. Lo scopo del suo viaggio sarà quello di “costruire la notizia” intorno alla vita delle donne occidentali in Medio Oriente, raccontandone i passatempi e rivelando gli aspetti più mondani di un’esistenza immersa in una cultura così diversa da quella occidentale.
Lo Yemen costituirà la prima tappa del suo viaggio: giunta nella città di Sana’a, la giovane reporter capirà presto di essere arrivata in un luogo denso di mistero, un mondo in cui le donne, in apparenza destinate a vite marginali da una società violenta e maschile, celano passioni dirompenti e cupi desideri.
Entrata in possesso di un misterioso manoscritto, il cui contenuto appare intraducibile, Kore si ritroverà invischiata in una serie di delitti e misteriose sparizioni, sulle quali aleggiano sinistre pratiche esoteriche e affascinanti divinità femminili.
In un turbine di eventi che tenteranno di confonderla, la ragazza dovrà dare fondo a tutto il suo fiuto giornalistico per cercare di venire a capo dell’intricata vicenda e comprendere appieno il vero ruolo giocato dai numerosi personaggi che incontrerà nel corso del suo viaggio e che scoprirà essere indissolubilmente legati gli uni agli altri.

Rispondi